UDINESE – LAZIO: FOLLIA IN CAMPO NEL FINALE, CHI HA RAGIONE? AGGIORNATO CON COMMENTO DI MICHELE PLASTINO

Standard

di Giampaolo Caldarini ed Alberto Rossi

Il finale di partita di Udinese – Lazio è stato a dir poco incandescente, dove si è persino sfociati in risse che hanno coinvolto giocatori, membri dello staff tecnico e dirigenti. Tutto nasce al minuto 93, l’ultimo dei 4 minuti di recupero segnalati dal quarto uomo, con soli 20 secondi rimanenti al termine della gara: la Lazio è tutta riversata in avanti per cercare il gol del pareggio quando l’Udinese recupera palla ed è pronta a partire per un contropiede, con Pereyra, esterno d’attacco bianconero, in possesso del pallone. In quel momento si sente un triplice fischio proveniente dalle tribune che inganna i giocatori di entrambe le squadre e Marchetti, recatosi anch’egli in avanti, si getta a terra convinto della fine della gara. L’arbitro Bergonzi, però, fa cenno di proseguire e Pereyra non esita a calciare verso la porta vuota portando così il risultato sul definitivo 2-0 per i friulani. Da qui saltano i nervi alla compagine biancoceleste: Dias viene espulso per reazione violenta, Scaloni va su tutte le furie e Marchetti spintona l’arbitro mentre rientra negli spogliatoi. Segue anche uno scontro fisico tra i dirigenti delle due squadre: in campo tra il responsabile della comunicazione della Lazio, Stefano De Martino, e il team manager dell’Udinese Luigi Infurna;  nel tunnel tra il Ds laziale Igli Tare ed il Dg friulano Franco Collavino. La società biancoceleste, chiusasi dopo la partita in silenzio stampa, contesta l’operato del direttore di gara Bergonzi, colpevole di non aver applicato correttamente il regolamento. Come stabilisce la regola 5 del regolamento federale, corredato dall’A.I.A., nella sezione “Interpretazione delle Regole del Gioco e linee guida per arbitri”: “Se uno spettatore emette un fischio e l’arbitro considera che tale fischio abbia interferito col gioco (ad esempio, inducendo un calciatore a raccogliere il pallone con le mani presumendo che il gioco sia stato interrotto), l’arbitro interromperà il gioco e lo riprenderà con una propria rimessa dal punto in cui si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto, a meno che il gioco sia stato interrotto all’interno dell’area di porta, nel qual caso l’arbitro effettuerà la propria rimessa sulla linea dell’area di porta parallela alla linea di porta, nel punto più vicino a quello in cui si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto”. Alla luce di quanto stabilito nel regolamento e di quanto accaduto in campo sorgono diverse questioni. L’arbitro ha fatto bene a non interrompere l’azione e, quindi, a ritenere il fischio proveniente dalle tribune non interferente col gioco? Ha ragione Guidolin ad affermare che la sua squadra avrebbe vinto lo stesso anche senza questo episodio oppure la Lazio poteva ancora sperare di riagguantare il pari? Un altro interrogativo riguarda più da vicino il giocatore dell’Udinese Pereyra: è stato giusto calciare senza esitazione verso la porta, oppure il buon senso, invocato dall’ambiente biancoceleste, avrebbe dovuto portarlo a fermarsi come il resto dei componenti in campo?

COMMENTO DI MICHELE PLASTINO

In merito a questa vicenda ritengo opportuno effettuare una considerazione aggiuntiva. La dirigenza biancoceleste dovrebbe, a mio avviso, evitare di denuciare agli organi competenti la mancata applicazione del regolamento in modo corretto, ma limitarsi semplicemente a farlo notare, per una questione di stile.

Una risposta »

  1. dalle prime agenzie, 4 giornate a Marchetti (per aver spintonato l’arbitro), 3 a Dias (per aver aggredito il quarto uomo), 20.000 euro di multa alla Lazio (per la rissa?!?).
    L’Udinese non ha avuto nessuna sanzione, se non 2.000 euro di multa a Di Natale per simulazione in area.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...