Inchiesta “Che fine ha fatto”, 2° puntata: Giuseppe Minaudo

Standard

di Michele D’Alessio

Seconda puntata dell’inchiesta riguardante il post-carriera di alcuni giocatori che hanno caratterizzato la storia della Serie A. Dopo Carlo Nervo, è il turno di Giuseppe Minaudo.

Chi era – Una volta, nel calcio, i jolly erano quei giocatori che facevano molto comodo agli allenatori perchè potevano ricoprire più ruoli, risolvendo loro problemi di scelta. Uno di questi, negli anni ’80 e ’90 fu Giuseppe Minaudo, siciliano di Mazara del Vallo, classe 1967, cresciuto nell’Inter, caratteristico per la sua mobilità e la sua resistenza nella zona centrale del campo. L’esordio di Minaudo in serie A fu a dir poco bruciante: decise infatti, il 6 aprile 1986, il derby di Milano (il primo con Silvio Berlusconi presidente rossonero) con una sua rete (video). Ancora oggi è ricordato per questo gol dai tifosi nerazzurri. Il resto della sua carriera si divise tra Ancona, Udine, ma soprattutto Bergamo. All’Atalanta divenne infatti un autentico pilastro del centrocampo e idolo dei tifosi, collezionando quasi 100 presenze tra il 1991 e il 1995. Chiuse la carriera in eccellenza nel 2003.
Immagine

Che fine ha fatto –  Oggi Giuseppe Minaudo non fa più parte del mondo del calcio. Vive a Merate, comune di 15.000 abitanti in provincia di Lecco, ed è titolare, in società con Luca Casamassima, ex giocatore anche lui con un passato nelle giovanili del Milan, di un’attività che si occupa di finanziamenti, prestiti e mutui. In questo periodo, il lavoro non dovrebbe mancare, ma tra i loro clienti sicuramente non ci sono calciatori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...