Maicosuel, quel maledetto rigore e il declino

Standard

Di Alberto Rossi

Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore” cantava De Gregori, riferendosi all’errore dal dischetto. Eppure, la storia di Maicosuel in Italia sembra segnata dopo quel rigore sbagliato dall’attaccante ex Hoffenheim nel ritorno dei preliminari di Champions contro il Braga.

Il cucchiaio provato dal brasiliano, fatale per le speranze dell’Udinese di accedere alla fase a gironi, non sembra proprio essere andato giù alla società ed a Guidolin. Vero che la scelta di tirare il cucchiaio, in quella situazione così delicata, è stata da incoscienti; vero, inoltre, che l’esecuzione del rigore è stata pessima e decisiva per le sorti dei friulani, ma Maicosuel sembra stia ancora pagando a caro prezzo, forse troppo, quell’errore pesantissimo. Salta all’occhio, infatti, come da quella serata da incubo Maicosuel non abbia più disputato nemmeno un minuto con la maglia dell’Udinese. Ad un mese esatto dall’ultima apparizione proprio nel preliminare, l’attaccante brasiliano ha collezionato solo panchine in campionato, costretto ad assistere da spettatore ai risultati altalenanti della sua squadra. Nelle successive gare dell’Udinese, contro Juventus, Siena, Milan, Torino e Genoa,  Maicosuel si è sempre accomodato in panchina non avendo avuto mai la possibilità di entrare in campo. Un fatto sicuramente curioso e tutte queste panchine potrebbero far pensare ad una “punizione” per la presunzione con cui ha calciato il rigore che ha concorso a causare l’eliminazione dalla Champions League.

Visto l’inizio di stagione non esaltante della squadra di Guidolin, l’attaccante avrebbe potuto fare comodo in diverse occasioni, specialmente nelle ultime due partite con Torino e Genoa dove la squadra ha dovuto far fronte all’assenza di Di Natale e senza essere mai riuscita ad andare in gol.

Inoltre, Maicosuel si è rivelato un investimento importante per la società poiché è stato acquistato in estate per 5,3 milioni di euro dal Botafogo.

E pensare che il brasiliano aveva iniziato alla grande la stagione. Dopo essere entrato a partita in corso nell’andata dei preliminari a Braga, disputando un buon finale di gara, Maicosuel aveva debuttato da titolare nella prima giornata di campionato contro la Fiorentina andando anche a segno per il momentaneo vantaggio dell’Udinese. Poi la sfida di ritorno col Braga e il pesante errore dagli undici metri, fino ad ora l’ultima immagine di Maicosuel con la maglia dell’Udinese. A quanto pare, un calcio di rigore sbagliato è un particolare che incide su un giocatore più di quanto si pensi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...