Cristallo di Boemia: il punto dell’Ispirato di Goal di Notte

Standard

Di Luca Labricciosa

Questa roma puo vincere e perdere contro chiunque’.

Questo era il monito di ogni valente opinionista alla vigilia di Juve-Roma.

L’impressione dopo questa sonante sconfitta, è invece quella di uno squadrone che può soprattutto perdere contro chiunque e che possa vincere le partite nella misura in cui qualunque squadra di decente livello possa vincerle.

Frasi come ‘possiamo competere contro tutti’ e risposte come ‘vedremo’ a una domanda come ‘ è la miglior squadra che ha mai allenato’ forse hanno creato un eccesso di entusiasmo e soprattutto di aspettative che questa Roma non poteva proprio permettersi.

La serafica immediatezza del Boemo, le sue notorie verticalizzazioni, il mitico Pescara e la perla Balazaretti a fine mercato, avevano già tacitato tutte le possibili problematiche di una squadra che invece avrebbe avuto bisogno di lavorare con umiltà ricordandosi sempre delle ultime due fallimentari stagioni.

Tutto può essere diverso: la Juventus di Ferrara sembrava una corazzata dopo il 3-1 rifilato all’olimpico alla Roma di Spalletti, prima di affondare al settimo posto di un disastroso campionato.

Adesso tutti gli opinionisti della classifica e dei risultati che sulla scorta di baldanzose amichevoli avevano incensato il calcio del boemo saranno i primi a sparare sulla fragilità difensiva e sulla dispendiosa campagna acquisti dei giallorossi. Questa Roma ha invece delle qualità, ma probabilmente ha bisogno di volar basso per poterle esprimere.

La Lazio sembrava aver scavato tre metri sotto la sua fossa dopo le 3 pappine del San Paolo e invece, con una resilienza di Rejana memoria, torna immediatamente a vincere e a scongiurare la crisi grazie alla sua qualità e ad uno dei suoi “parametri eccellenti”, Ederson.

Strama Inter Stra-amala: domenica scorsa invocavamo un assetto stabile dell’inter. In questa domenica Strama sostiene di averlo trovato, di sicuro ha trovato un’importantissima vittoria a San Siro contro la quadratissima Fiorentina di Montella, staremo a vedere.

Anche il Mlan sembra avere idee un po’ più chiare sul suo futuro gioco, anche se continua a zoppicare con un Parma che comunque per noi è un’ottima squadra.

Il cielo è sempre più azzurro nel sud Italia dove il Napoli non si ferma e continua a dare dimostrazione di cosa vuol dire la locuzione ‘progetto tecnico’ anche e soprattutto grazie alla longevità del suo sanguigno tecnico, per ora i partenopei sono l’unica alternativa alla Juventus e speriamo che la rimangano a lungo.

Il 4-0 del Bologna allo stra-fortisismo CATANIA E LE 5 SEGNATURE DEL Toro alla temibilissima Atalanta non sono che la riprova di una nostra vecchia tesi: al nostro campionato le goleade non sono mancate non poerchè sia il ‘più difficile … ma perché non c’erano squadre con la qualità e la mentalità per farle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...