Stadi di proprietà: Alemanno ci crede

Standard

La questione stadio di proprietà nella capitale ormai va avanti da anni. Una battaglia che il Presidente della Lazio Claudio Lotito porta avanti da sempre, supportato dalla proprietà americana della Roma che, proprio in questi giorni, ha tirato di nuovo fuori l’argomento.

Per gli americani il nuovo impianto verrà costruito entro la fine del 2016, sia che passi la famosa legge sugli stadi sia che rimanga arenata in Parlamento.

Proprio oggi il sindaco Alemanno è intervenuto sulla questione “Credo che le nostre squadre possano prescindere anche dalla legge sugli stadi per averne uno loro. Abbiamo atteso molto, ci sono state difficoltà e problemi di accordo tra i partiti ma, sono sicuro che almeno uno stadio verrà fuori entro la fine dell’anno“.

Parole che fanno eco a quelle di Lotito, che in mattina è tornato a parlare sull’argomento che ormai si protrae da troppo tempo “Qui si tratta di avere una legge che consente di poter realizzare gli stadi con quelle prerogative fondamentali per la patrimonializzazione della società e per l’incremento esponenziale dei ricavi.” “La conferenza dei servizi deve deliberare il progetto presentato. Se lo fa a maggioranza semplice si dovrà esprimere anche il Cdm. Se lo fa all’unanimità si procede. Ma nonostante si siano espresse con parere favorevole tutte le autorità preposte, si resta vincolati all’autorità che ha già messo il vincolo. Ciò significa che c’è un potere di veto che qualcuno esercita su di te. Vuol dire fare una norma che non consente di fare nulla. Dobbiamo decidere se vogliamo fare gli stadi o vogliamo prendere in giro la gente” “Se vuoi fare il salto vero con le squadre di calcio devi metterle incondizioni di aumentare i ricavi e ciò deriva da un’attività che non è data solo dal biglietto d’ingresso. La Lazio ha un fatturato di 90 milioni e io devo portarlo a 180 milioni. Oggi noi ci sosteniamo solo con i diritti tv e questo non è più possibile”.

Parole che abbiamo sentito tanto volte, ma che alla fine dei giochi si sono sempre perse nel nulla.

Chissà se questa volta, con le parole di Alemanno, si inizia a smuovere qualcosa.

Basterà aspettare.

Redazione Social Football

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...