Lazio-Roma 3-2: le pagelle

Standard

di Gualtiero Lugli

Lazio

Marchetti voto 5: Errore di posizionamento sul secondo gol della Roma;  aspetta il cross e invece Pjanic lo beffa. Sulla prima rete poteva anche azzardare l’uscita.

Konko voto 6:  Soffre il primo quarto d’ora le discese di Balzaretti e i cambi di gioco di Totti.  Cresce pian piano sulla fascia destra che è anche la più lenta a causa della pioggia.

Biava voto 6,5: Un veterano. Non va quasi mai in affanno dettando i tempi della difesa con Dias.

Dias voto 7:  Monumentale. Chiude sempre benissimo tutti gli spazi. Di testa o con i piedi. Sembrava insuperabile.

Lulic voto 6: Perde di vista Lamela sul corner che porta la Roma in vantaggio anche se sbilanciato da una spinta.  Non è ancora al top della forma. (dal 16′ st Radu voto 6: Mantiene bene la posizione).

Candreva voto 7,5:  Il gol su punizione, con la compartecipazione di Goicoechea, lo sblocca. Corre come un dannato, controlli sopraffini e giocate che ci ricordano il primo Candreva ai tempi di Livorno. Solo i crampi lo fermano. (dal 38′ st  Cana sv).

Hernanes voto 7:  Sempre presente nelle azioni offensive della squadra. Dribla, tira, tocca un’infinità di palloni e ne sbaglia pochissimi. Il gol di Klose nasce da una sua conclusione.  (dal 31′ st Brocchi voto 6: Si fa sentire in mezzo al campo con la sua esperienza).

Ledesma voto 6: L’impatto con la partita non è dei migliori e sbaglia diversi lanci lunghi. Cresce insieme a tutta la squadra.

Gonzalez voto 6,5: Prestazione arcigna. Avanza poco e aiuta  sempre i due centrali di difesa.

Mauri voto 6,5: Firma la vittoria trasformando l’involontario assist di Piris con gran freddezza. Ingenuo sul fallo di mano che gli costa il doppio giallo.

Klose voto 7: Non sbaglia mai sotto porta consegnando il meritato vantaggio alla sua squadra. Bestia nera per la Roma.

Petkovic voto 6: Mette in campo gli undici titolari che stanno rendendo questa Lazio una delle più belle realtà del campionato. Con una seconda punta nel secondo tempo forse avrebbe potuto chiudere la gara. Preferisce invece rimanere più coperto, e anche se con qualche rischio, il risultato gli dà ragione.

Roma

Goicoechea voto 4: Gravissimo l’errore sulla punizione di Candreva. Si giustificherà negli spogliatoi adducendo il mancato intervento alla strana traiettoria del pallone. Ma con il corpo dov’era?

Piris voto 4,5: Offre l’ assist del 3-1 a Mauri che non può credere ai suoi occhi. Tanti anche i disimpegni sbagliati.

Bursisso voto 5,5: Della retroguardia giallorossa è sicuramente quello che lotta di più. Poco aiutato da Marquinhos.

Marquinhos voto 5,5: E’ molto giovane e forse ancora acerbo per un palcoscenico come il derby. Perde completamente di vista Klose sul secondo gol.

Balzaretti 5: Parte bene sulla fascia ma con il passare dei minuti si spegne. Sulla seconda rete della Lazio non sale tenendo in gioco Klose.

De Rossi voto 4: Lascia la squadra in 10 per tutto il secondo tempo. Sicuramente era molto teso per questa partita,  forse ci sono alcuni problemi di comunicazione con Zeman, ma per uno come lui le attenuanti se le porta via il vento.

Bradley voto 6: Nonostante la manovra del centrocampo sia poco fluida,  mostra grande impegno  e tocca tanti palloni. E’ suo l’assist finale a Osvaldo che poteva consegnare il pari.

Florenzi voto 5,5: Buono l’impatto con la gara, cala con tutta la squadra. Perde un brutto pallone alla mezz’ora regalando una punizione pericolosa. (dal 18′ st Marquinho voto 6:  Entra subito in gara sfiorando il gol in almeno due circostanze.

Lamela voto 6,5:  Bravo sul corner a scegliere il tempo dell’impatto (c’è forse una spinta su Lulic). E’ senz’altro il più in forma dei suoi ma lascia il campo dopo l’espulsione a De Rossi. (dal 1′ st Tachtsidis voto 6,5: Forse Zeman avrebbe dovuto essere più coerente con le sue scelte e riproporlo dall’inizio. Buone geometrie.

Osvaldo voto 5,5: Lotta per tutta la gara ma è troppo lontano dalla porta.  E’ servito anche poco.

Totti voto 6: Finchè la Roma aveva la testa in campo è lui il suo cervello. Deliziosi alcuni colpi che portano pericoli in area biancoceleste. Con l’intensificarsi della pioggia inizia a soffrire il campo pesante. (dal 26′ st Pjanic voto 6,5: Con il suo ingresso in campo la Roma torna a essere pericolosa in avanti. Stupendo il gol che riapre la gara.

Zeman voto 5: Scelte sbagliate e gioco ormai prevedibile. Non c’è coerenza con l’esclusione di Tachtsidis al quale aveva consegnato le chiavi del centrocampo. Pjanic in panchina è un’assurdità. Fare fuori Castan dopo ottime prestazioni è inspiegabile. Cambiare idea a volte può giovare. Maestro Zeman.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...