Punto Fiorentina: uno stop inatteso, domenica si ricomincia da 3

Standard

ARTICOLO 2

di Sophia Commentucci

Una battuta d’arresto, per i ragazzi di Montella, il pareggio in casa di domenica scorsa contro la Sampdoria.                Sicuramente ad incidere sulla prestazione, non proprio avvincente, è stata la malaugurata assenza dei tre primi attaccanti, Jovetic, Toni e Ljajic, ma anche le frequenti ed inaspettate incertezze della difesa e del centrocampo.

D’altro canto Ferrara sembra aver improntato la partita della Sampdoria con lo scopo primario di frenare la Fiorentina, prendendo adeguate contromisure al gioco alla spagnola di Montella, e così è stato. Dopo i primi venti minuti di dominio della squadra viola, culminati con la rete messa a segno da Savic (di testa, su punizione di Pasqual), sono iniziati i problemi, evidenti in particolar modo sulle fasce, dove Cuadrado e Pasqual sono stati costretti a guardarsi indietro, a causa di Krsticic e Poli più avanzati.

Il tecnico Montella si mostra tuttavia tranquillo per il risultato, non determinante per il sogno Champions, e soddisfatto della squadra, “sempre offensiva e propositiva anche in fase di palleggio”, nonostante i rischi corsi dalla difesa, che comunque rispondono all’impostazione stessa del gioco viola.

Luci: la determinazione e la risolutezza mostrata dai viola, sia in campo che al di fuori, come nella scelta di non concedersi l’usuale giorno di riposo dopo la giornata di campionato, è sicuramente condizione necessaria per continuare a puntare al terzo posto. Notizie positive dallo spogliatoio, confermati i rientri, per la partita di sabato prossimo, di Toni, Aquilani e forse anche di Jovetic.

Ombre: sicuramente in questo periodo la fortuna non è dalla parte della squadra toscana che, pur ritrovando il rientro di giocatori decisivi, deve pagare lo scotto del difensore egiziano Hegazi, che, a causa di “un trauma distorsivo al ginocchio con lesione parziale del legamento crociato anteriore” (questo è quanto riportato dalla società viola), sarà costretto ad uno stop di circa sei mesi.

Quello che verrà: decisiva per la Fiorentina sarà la sfida contro la Roma di Zeman, prevista per sabato alle 20:45 all’Olimpico. Un campo difficile con una squadra temibile, che ha ricominciato a segnare, collezionando nove punti nelle ultime tre giornate di campionato.

Curiosità mercato: nel frattempo si profilano in casa viola nuove proposte per il mercato di gennaio. Il patron di Firenze Della Valle infatti, sembra avere tra i suoi obiettivi il giocatore della Dinamo Kiev Milevskij e Giuseppe Rossi, il “Pepito”, ora al Villarreal. Montella invece continua a premere su Pradè per evitare la partenza dello svizzero Seferovic.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...