Punto Premier League: OK United e Tottenham, si fermano City e Chelsea

Standard

wayne-rooney_2415801b

di Marco Mottini

Si è conclusa la 15° giornata di campionato di Premier League, giocata tra sabato e lunedì, ricca di colpi di scena e conferme, sia in positivo che in negativo. Si iniziano a delineare i piani alti della classifica, con la prima vera fuga stagionale del Manchester United. E’ proprio la squadra di Ferguson a dar vita al Madejski Stadium, insieme al Reading, al match più spettacolare del finesettimana: un 4-3 giocato tutto nei primi 45 minuti. Divertente si, ma quando si vedono 7 gol in così pochi minuti è, la maggior parte delle volte, sinonimo di grossi errori da parte di entrambe le squadre. I Red Devils riescono a rimontare per ben due volte lo svantaggio, grazie anche alla coppia Rooney-Van Persie che stanno dando spettacolo dalla prima di campionato, riuscendo a coprire i grossi problemi difensivi che Ferguson non riesce a risolvere. Primo posto in solitario, +3 sul City ma attenzione, fra una settimana c’è il derby.

Il Manchester City si blocca in casa con l’Everton. Un 1-1 che ha visto i citizens, padroni per l’intero arco della partita, andare in svantaggio grazie all’ottava rete stagionale di Fellaini e trovare il pareggio dal dischetto con Tevez. Secondo tempo con un’unica squadra in campo, ma neanche con l’ingresso in campo di Aguero e Balotelli la squadra riesce a portare a casa i 3 punti. Al termine del match un Mancini nervoso attaccherà la terna arbitrale ed il proprio reparto offensivo; ora toccherà a lui domenica prossima tenere in vita il campionato.

In casa Chelsea la bufera non sembra voler passare. La sconfitta per 3-1 nel derby contro il West Ham non fa altro che peggiorare la situazione di Rafa Benitez, contestato dal primo all’ultimo minuto dai tifosi dei blues, accorsi allo stadio pieni di cartoncini con la scritta “RAFA OUT”. Eppure il vantaggio siglato da Mata aveva illuso il tecnico spagnolo, pronto a riportare su in classifica la squadra e a scacciare qualunque contestazione. Ma il West Ham visto nel secondo tempo ha fatto sembrare il Chelsea una squadra di Championship, portando il risultato sul 3-1 e facendo vacillare ancor di più la panchina di Benitez. Chi sperava di vedere un gioco sfavillante nel dopo-Di Matteo avrà già iniziato a ricredersi.

Chi invece approfitta delle sconfitte di Chelsea e West Bromwich è il Tottenahm, che grazie alla vittoria per 3-0 sul Fulham aggancia entrambe le squadre al terzo posto. Con la seconda vittoria consecutiva Villas Boas sembra aver trovato la quadratura del cerchio, portando il club nelle zone alte della classifica e, soprattutto, convincendo sul campo.

Brutto passo falso dell’Arsenal. Perdendo 2-0 con lo Swansea conferma il pessimo andamento della stagione, facendosi  in un colpo solo superare dai gallesi e dando la possibilità al Liverpool, vincente 1-0 contro il Southampton, di avvicinarsi di sole due lunghezze.

Importantissima la vittoria del Norwich City sul Sunderland. Con il 2-1 conquistato in casa si porta a 7 punti dalla zona retrocessione, portando a cinque partite la serie positiva e allontanando gli spettri di inizio stagione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...