Tas Losanna allunga sospensione per Bin Hamman

Standard

binhamman2

di Marco Marini

Mohamed Bin Hamman dovrà ancora stare fuori dal mondo calcistico. Questo è quanto stabilito dal Tas di Losanna nella giornata odierna. Il provvedimento della Commissione Etica della Fifa, infatti, ha allungato di quarantacinque giorni la sospensione dell’ex Presidente della Confederazione calcistica asiatica, squalificato inizialmente a vita in quanto accusato di avere comprato voti per essere eletto presidente Fifa del Giugno 2011. Una misura poi revocata nell’Agosto 2011 per mancanza di una “prova diretta”.

Nonostante questa decisione del Tas, però, Hamman aveva dichiarato di voler “lasciare il calcio e ritirarsi dopo tutto quello avvenuto nell’ultimo anno”. Per valutare più attentamente l’accaduto, oltre alle sette settimane richieste inizialmente, la Commissione Etica è stata costretta ad allungare la sospensione di altri quarantacinque giorni. Non si è fatta attendere la reazione della Fifa, che ha espresso la propria “inquietudine” rispetto all’eventuale possibilità di togliere la squalifica a vita sottolineando che “l’innocenza di Bin Hamman non è stata provata”. Da Zurigo fanno hanno fatto sapere di volerlo sospendere “da ogni attività a livello mondiale fino alla fine dell’inchiesta”. Una decisione dura ma, per il momento, inevitabile. L’ex contendente di Blatter, però, promette che continuerà a lottare perché venga rispettato il principio di equità. Quello che avrebbe potuto essere il volto nuovo della Fifa, l’uomo capace di portare novità in seno alla Federazione, ha pagato a caro costo il suo desiderio di occupare un posto così importante.

Ora, se non l’epilogo, arriva almeno un punto a questa vicenda. Di fronte a queste nuove prese di posizione Bin Hammam ha di nuovo proclamato la sua innocenza: “Deve prevalere la giustizia. E questo avverrà o davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport o, se necessario, ad altre corti di giustizia che rispettano l’equità” . Queste dichiarazioni quindi, fanno pensare che la parola fine a questa storia sia ancora lontana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...