Roma – Fiorentina 4 – 2 : le pagelle

Standard

215330364-792e96d7-8554-4b90-986e-7ddafc53f7f9

di Alessia Fratarcangeli

As Roma

Goicoechea – 6 Sul primo gol viola nulla può a tu per tu con Roncaglia, un po’ di incertezza sul secondo gol di El Hamdaoui e gran parata di Seferovic, salvando il risultato. Per il resto della partita non è stato messo troppo in difficoltà dai viola.

Piris – 6,5 all’inizio soffre la percussione di Pasqual, poi va in scioltezza e dimostra buona attenzione nella fase difensiva.

Marquinhos – 7 non dimostra la sua giovane età quando svolge un attento lavoro difensivo su Toni e tiene prontamente testa a Cuadrado. Spinge la palla in rete dopo la traversa di Destro, ma il gol viene annullato per fuorigioco.

Castan – 6,5 sempre al posto giusto al momento giusto; mette la firma al vantaggio giallorosso con un colpo di testa sulla linea di porta, segnando il suo primo gol stagionale.

Balzaretti – 7 non ha troppi problemi a contenere gli avversari sulla sua fascia. Al contrario del secondo tempo, nella prima fase di gioco si è giocato di meno dalla sua parte.

Bradley – 6,5 è ovunque: amministra il centrocampo, si propone in attacco con un paio di tiri.  Salva miracolosamente il risultato, spazzando via il pallone dopo l’uscita a vuoto di Goicoechea.

Tachtsidis – 6,5 sorprende Viviano, colpendo di testa verso la porta  il pallone che viene messo in rete da Castan. Viene ammonito per proteste contro Olivera, dopo il brutto fallo su Pjanic. De Rossi (64’) – 6,5 non incontra grosse difficoltà e ha l’opportunità di mandare Osvaldo in gol, se non fosse stato anticipato da Roncaglia.

Florenzi – 6,5 primo tempo in ombra per lui, poi nel secondo tempo cerca la rete con un gran colpo di testa, parato da Viviano e fornisce a Destro un buon pallone che non sfrutta. Perrotta (64’) – 6  prova una conclusione personale, che va alta sopra la traversa.

Pjanic – 7,5 gioca alto a destra e sembra preferire di gran lunga questa posizione, dando il la alla maggior parte delle azioni della Roma. Al 36’ ha sui suoi piedi un’importante palla gol che rischia di trasformarsi in autogol.

Destro – 6,5 fornisce l’assist per il primo gol di Totti, muovendosi come un vero centravanti. Ma non arriva in alcun modo alla conclusione personale: prende la traversa e calcia su Rodriguez dopo che Viviano ha respinto il tiro di Bradley.  Osvaldo (73’) – 6,5 bastano 15 minuti per entrare e chiudere la partita con un gol all’89, su assist di Totti.

Totti – 8,5 amministra splendidamente ogni pallone, è presente in ogni azione giallorossa ed è anche per questo che subisce molti falli da parte dei viola. È autore di una doppietta: l’assist del primo gol lo fornisce Destro, il secondo è un vero capolavoro, tiro da fuori area da 35 metri, su cui Viviano poteva anche fare qualcosa di più.

Zeman – 7 rischia non poco a lasciare De Rossi in panchina, ma a quanto pare ha avuto ragione. I giocatori hanno espresso al meglio la sua filosofia di gioco, non solo tatticamente ma anche psicologicamente.  La squadra, in gran forma, ha avuto molte palle gol non sfruttate e alcune disattenzioni in difesa ; ma tutto ciò non ha compromesso l’esito finale della partita.

ACF Fiorentina

Viviano – 5,5 luci e ombre del portiere viola: nel primo tempogravissima incertezza sul colpo di testa di Tachtsidis e intervento scomposto sul tiro di Totti. Nel secondo tempo prontezza di riflessi sul colpo di testa di Florenzi e sul tiro di Bradley.

Roncaglia – 6 segna il momentaneo pareggio della Fiorentina senza essere contrastato dalla difesa giallorossa imbambolata. Soffre come l’intera difesa la percussione insistente dell’attacco della Roma.

Gonzalo Rodriguez – 6 una delle poche note positive della Fiorentina, era l’unico giocatore viola a non essere in fuorigioco nella punizione di Borja Valero, perciò è stato facile per lui fornire l’assist per Roncaglia. Salva prima su Bradley e poi su Destro alla mezz’ora del primo tempo, ma rischia l’autogol poco dopo.

Savic – 5,5  il suo lavoro stasera è contenere Pjanic, cosa che però non gli riesce molto bene. Sulle azioni della squadra di Zeman fatica a star dietro agli attaccanti.

Cassani – 5 ha vita dura con Balzaretti sulla stessa fascia ed è talmente in difficoltà che Montella decide di cambiarlo ad inizio secondo tempo. Fernandez (45’) – 6 il suo ingresso porta più vivacità alla squadra viola e cerca di motivarla di più. Si propone di più in fase difensiva che offensiva e all’85 cerca anche una conclusione personale, non inquadrando la porta.

Aquilani – 5,5 nel primo tempo appare spento, vorrebbe dimostrare qualcosa contro la sua ex squadra, ma non ci riesce. Nel secondo tempo viene spostato davanti alla difesa, da lì può amministrare palloni per i suoi compagni non sempre con precisione.

Olivera – 4,5 l’insufficienza non è dovuta solo alla sua lenta e confusa prestazione , ma soprattutto per il bruttissimo fallo ai danni di Pjanic. È stato graziato con un giallo per protesta dall’arbitro solamente perché non è stato notato il suo comportamento da rosso. El Hamdaoui (45’) – 6 Entra a inizio secondo tempo e 45 secondi dopo festeggia il 3-2 grazie a una ripartenza fulminante dei viola

Borja Valero – 6,5 il centrocampo stasera è nelle sue mani, lavoro non semplice. Su punizione fa partire l’azione del pareggio di Roncaglia e nel secondo tempo mette in moto El Hamdaoui, fornendogli l’assist per il gol.

Pasqual – 6 mette in difficoltà Piris, giocando sempre con la solita grinta. Il primo tiro della Fiorentina porta la sua firma, ma senza esito. Nel secondo tempo è poco servito dai compagni.

Cuadrado – 5,5 con la sua velocità ci si aspettava che mettesse di più in difficoltà la difesa romanista e invece Marquinhos e Castan riescono a fermarlo più volte. Cerca i propri compagni servendo cross, ma tutto è invano. Durante la fase offensiva degli avversari, indietreggia in difesa per aiutare i compagni.

Toni – 5 tiene occupati i centrali della Roma, ma senza creare pericoli nei primi 45’.  Si propone con un tiro verso la porta di Goicoechea solo al 67’ anche perché i suoi compagni non gli servono molti palloni giocabili.  Seferovic (83’) – 6 in 10 minuti si fa più pericoloso di Toni con un tiro parato dal portiere giallorosso, che salva il risultato quasi alla fine della partita.

Montella – 5,5 sicuramente pesano le assenze di Jovetic e Pizarro, ma la Fiorentina vista stasera nel complesso ha proposto poca personalità, si è vista troppo sofferente, prendendo fiducia quando raramente riuscivano a mettere in difficoltà la difesa della Roma. I cambi effettuati da Montella danno fiducia per poco alla squadra, che deve ammortizzare la pressione offensiva degli avversari.

Arbitro Banti – 5 buona amministrazione della gara e dei cartellini, anche perché la partita non ha presentato situazioni ambigue o dubbie. Nota molto negativa la mancata espulsione di Olivera per il pestone volontario ai danni di Pjanic.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...