Punto Roma: squadra che vince non si cambia

Standard

images

Di Alberto Rossi

Vincere quattro partite di fila è una sensazione che in casa Roma non si provava da qualche anno. Sembrano ormai lontani i tempi delle critiche post-derby. I giallorossi danno la sensazione di aver trovato la quadratura del cerchio al loro gioco con un’escalation di prestazioni positive. Il 4-2 alla Fiorentina di Montella è arrivato grazie ad una bellissima partita da parte di tutta la squadra, probabilmente la migliore della stagione. Per 90 minuti, infatti, si è visto grande corsa, sovrapposizioni, verticalizzazioni e azioni offensive assolutamente godibili: insomma, tutto il repertorio standard di Zeman. E proprio il dibattito che ruota attorno alla discussione se Zeman sia cambiato o meno, probabilmente, inizia a dare risposte definitive. Se il boemo, nella partita di Pescara, aveva clamorosamente sconfessato il suo credo tattico nei minuti finali e, a Siena, si era vista una Roma a due facce, la gara di sabato sera non lascia più molti dubbi. Il tecnico giallorosso continua, come ha sempre fatto, a puntare sul suo 4-3-3 fatto di pregi e difetti (come nei due gol subiti). Che sia la volta buona, per la Roma, del tardivo ma definitivo cambio di passo? In ogni caso è opportuno restare con i piedi ben saldi a terra poiché questa classifica, come si ripete da inizio stagione, è talmente corta e imprevedibile da poter scivolare giù, di nuovo, in poco tempo.

Luci: la solita prova fenomenale di Francesco Totti, vera e propria luce in ogni parte del campo, diventa anche ripetitivo sottolinearla. Tra i migliori c’è sicuramente Pjanic, un giocatore ormai completamente ritrovato. La squadra è riuscita a mantenere ritmi altissimi per tutta la gara, cosa che non sempre le era riuscita in precedenza.

Ombre: i due gol subiti erano evitabili. Perplessità sul movimento della difesa in occasione del primo, e sulle marcature in occasione del secondo.

Quello che verrà: adesso la Roma deve assolutamente portare avanti questi risultati positivi sulla scia dell’entusiasmo per provare a recuperare ulteriori punti in classifica e tenere a distanza un ritrovato Milan. Manca poco, ormai, al rientro di Lamela ed ora Zeman avrà l’imbarazzo della scelta in attacco. Da valutare come verrà gestita la “solita” questione De Rossi. Questa Roma ha dimostrato di poter competere anche ad alti livelli, ora sta alla squadra ed al tecnico procedere su questa via e non sprecare tutto. A partire dalla Coppa Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...