Jovetic, un esempio positivo per il calcio

Standard

jovetic

di Marco Marini

Quanto fatto ieri da Jovetic rappresenta un gesto da signori, che non tutti hanno nel loro Dna. Siamo al diciannovesimo del primo tempo di Fiorentina – Siena. Toni si guadagna il rigore del possibile due a zero. Sul dischetto si presenta Jovetic che, invece di tirare, lascia la palla a Pizarro per l’eventuale trasformazione. Per il cileno si prospetta la possibilità di siglare la prima rete con la Fiorentina. Non solo. Oltre alla prima marcatura con la maglia viola c’è l’occasione di segnare un gol che rimarrà indelebile nella sua mente come la sorella, scomparsa prematuramente la settimana scorsa. Dagli undici metri Pizarro non sbaglia e corre verso la bandierina del calcio d’angolo con il dito alzato verso il cielo per dedicarlo a lei, con i compagni di squadra intorno a lui per abbracciarlo.

Una scena molto bella che, probabilmente, non l’avremmo vista se Stevan Jovetic non avesse avuto questa idea. Un gesto che concilia valori umani e sportivi, caratteristiche fondamentali  e basilari di ogni sport, molto apprezzato da Vincenzo Montella. Il tecnico viola, infatti, ha commentato positivamente il fatto ritenendo molto bello quanto accaduto tra Pizarro ed i compagni di squadra. Un gesto d’altruismo d’altri tempi che ha commosso l’ex centrocampista giallorosso il quale, nonostante le difficoltà di questi ultimi giorni, ha dichiarato: “Ci tengo a portare anche il ringraziamento di tutta la mia famiglia. In questo periodo difficilissimo ho pensato di tutto, poi il gol è stato veramente una liberazione”. Un atto da applausi che non si vede spesso sui campi di calcio. Secondo Luca Toni, “è stato giusto lasciare il rigore a Pizarro, è stato bravo Jovetic”. Questo dimostra che, ha continuato il bomber viola, “ciò che è successo è la dimostrazione che la Fiorentina ha un bel gruppo”.

Purtroppo, infatti, sempre meno volte assistiamo a situazioni del genere. In Italia come scordarsi il litigio tra Paolo Di Canio e Simone Inzaghi per battere il rigore durante Sampdoria – Lazio del 2004. Tra i due ci fu una discussione abbastanza accesa su chi avrebbe dovuto calciarlo. Alla fine il penalty fu tirato da Di Canio che, con quella rete, diede i tre punti alla formazione biancoceleste.

Nel recente passato ne sono accadute altre degne di cronaca. Matias Fernandez, giunto alla Fiorentina quest’anno, ha litigato aspramente con Valeri Bojinov per calciare un rigore quando i due giocavano insieme con lo sporting Lisbona.  Nei minuti di recupero del match di campionato, fermo sull’1-1 contro la Moreirense, lo Sporting ha beneficiato di un calcio di rigore di cui si è preso la responsabilità dal dischetto Bojinov. Fernandez, però, avvicinatosi per chiedere al bulgaro di poterlo battere, è stato cacciato indietro con un brusco spintone. Morale della favola? Bojinov si è fatto parare il rigore ed il match è terminato in parità.

Stessa situazione anche se con un risultato differente si è verificata durante la gara del campionato inglese di League One tra il Bury ed il Yeovil. Il capitano Steven Schumacher e il centrocampista Giles Coke del Bury sono quasi venuti alle mani per decidere chi dei due dovesse tirare il calcio di rigore. Schumacher che ha avuto la meglio sul compagno di squadra, da buon rigorista designato ha realizzato il penalty che è valso il 3 a 1.

Non sono solo i rigori a creare polemiche tra giocatori di una stessa squadra. A volte succede anche per battere le punizioni. Questo è quanto accaduto tra Mario Balotelli, attaccante del Manchester City ed il suo compagno Alexsandar Kolarov, ex difensore della Lazio. I due hanno litigato asperamente per battere un calcio di punizione durante la partita fra Manchester City e Sunderland.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...