Punto Napoli: brutta sconfitta contro il Bologna, e in serata arriva la sentenza calcioscommesse

Standard

SOCCER: SERIE A; NAPOLI-BOLOGNA

di Carmine Guarino

In periodo di cine panettone, Napoli Bologna si trasforma in un thriller di alta scuola. Ad andare in vantaggio, e meritatamente, sono i rossoblù, poi raggiunti e superati dalla solita reazione rabbiosa degli uomini di Mazzarri. Proprio quando tutto sembra segnato, però, ecco il colpo di scena. La prodezza balistica di Kone riporta il risultato in parità e la zuccata del rientrante Portanova scrivono il lieto fine bolognese: 2-3 e San Paolo espugnato.

La partita – Il Napoli scende in campo con il solito 3-4-1-2 con Insigne, sempre più convincente, al fianco di Cavani. Pioli abbandona qualsiasi timore reverenziale e manda in campo Gabbiadini, Diamanti e Gilardino tutti insieme. La scelta paga subito. Al 10’ è proprio l’attaccante ex Atalanta, completamente solo sul secondo palo, a depositare la palla in rete e mandare i suoi in vantaggio. Il Napoli prova a reagire ma trova Agliardi sempre pronto  e dopo 20’ sarebbe sotto di due reti se l’arbitro non annullasse, ingiustamente, il gol di Gilardino. Il primo tempo si chiude, così, con il Napoli in svantaggio. Mazzarri lascia Britos negli spogliatoi e manda in campo Pandev ridisegnando, come a San Siro, la squadra con un più offensivo 4-3-3. In soli venti minuti il Napoli ribalta la situazione. Il tap in di Gamberini e il gol di testa del solito Cavani portano il risultato sul 2-1 per il Napoli che, però, da quel momento spreca troppo e paga a caro prezzo. A 5’ dalla fine, infatti, Kone trova il gol della domenica (o dell’anno) sforbiciando al volo un cross dalla destra di Garics. Il Napoli è sulle gambe, il Bologna è galvanizzato. Portanova su punizione di Diamanti, ed ennesima disattenzione della difesa, porta a compimento la contro rimonta bolognese.  Per il Napoli solo brutte notizie: prima sconfitta al San Paolo, seconda partita consecutiva senza punti e Juve sempre più lontana.

Luci – Le uniche luci viste ieri sera al San Paolo sono quelle dell’impianto di illuminazione. Troppo brutto, confusionario e distratto il Napoli, come ha ammesso anche Mazzarri, per essere la squadra che tutti avevano indicato come l’anti Juve.

Ombre – La settimana non è stata certamente delle più semplici. La sconfitta a San Siro e le possibili sanzioni per la squadra e Cannavaro di certo non hanno trasmesso tranquillità. Le grandi squadre, però, prendono forza dalle difficoltà e le traducono in rabbia agonistica sul campo. Al Napoli ieri questo non è riuscito. Dal punto di vista tattico, troppi gli errori soprattutto in fase difensiva. Gabbiadini totalmente solo in occasione del primo gol e Portanova che stacca in mezzo a due e segna, sono soltanto i due episodi più lampanti.

Quello che verrà –  Mercoledì si replica la sfida col Bologna, per la Coppa Italia. Domenica, invece, gli azzurri faranno visita al Siena, squadra dalla classifica sempre più preoccupante. Urge una reazione per la classifica e per il morale in vista di una settimana che non si preannuncia per niente migliore di quella appena passata.

La sentenza e le conseguenze –  E’ attesa in serata la sentenza di primo grado (probabile il ricorso ai gradi successivi fino al Tnas) per il processo sul calcio scommesse che vede il Napoli coinvolto per la partita Sampdoria Napoli. La sensazione è che si vada verso un meno due per la squadra e una squalifica fra i sei e i nove mesi per Cannavaro e Grava. La difesa del Napoli proverà ad ottenere “uno sconto di pena” dimostrando che Gianello era ai margini della rosa e per di più in scadenza di contratto. Comunque se da Cremona dovessero essere confermate le sensazioni il Napoli si ritroverebbe addirittura quinto e senza il suo capitano, in una difesa che già fatica a trovare la quadratura del cerchio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...