Punto Inter: la calza di Stramaccioni è piena di carbone

Standard

udinese_inter_di_natale_cambiasso

 

di Michele D’Alessio

La Befana vien di notte. Per Andrea Stramaccioni è arrivata all’ora di pranzo, e sulle spalle portava la scritta “Di Natale”, tanto per restare in tema. La calza per il tecnico romano è piena di carbone, tanto quanto basta per distribuirlo anche ai suoi calciatori.

Il principale colpevole della capitolazione al “Friuli” di Udine è Andrea Stramaccioni. Sbaglia la formazione, ostinandosi a schierare elementi che poco hanno a che fare con la Serie A. Jonathan, ad esempio, fa il regalo a Guidolin con qualche giorno di ritardo, quando gli alberi addobbati vengono smontati, e sbaglia da zero metri un cioccolatino servitogli da Cassano. Palacio, nel primo tempo, scambia l’area di rigore per una piscina e invece di calciare prende il giallo per simulazione.
In apertura di secondo tempo l’Inter, vestita come il Liverpool per l’occasione, può chiudere la partita prima con il già citato Jonathan, poi con Guarìn e Palacio. La regola del calcio è quella: gol mangiato, gol subito. Di Natale punisce un non impeccabile Handanovic. Poi Juan Jesus si punisce da solo, quando già ammonito calpesta malamente Pereyra (l’avversario) e prende il secondo giallo. In 10 l’Inter si sfalda fino a prenderne 3, con Cambiasso difensore in preda al mal di testa, e Stramaccioni sulla panchina, che forse inizierà ad essere non più comoda come un tempo.

Luci: la prestazione di Guarin, come al solito trascinatore del centrocampo, anche quando si trova in inferiorità numerica.

Ombre: tante. Le scelte di Stramaccioni e le conseguenti prestazioni di giocatori che condizionano sempre in negativo il risultato, come Jonathan, Gargano e Juan Jesus.

Quello che verrà: sabato sera contro il Pescara in casa sarà il giro di boa. Stramaccioni dovrà resettare i suoi, sia mentalmente che come gioco. Una maggiore concretezza da trovare, e perchè no, uno Snejder da ri-trovare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...