Punto Milan: milanista diventi Pazzo

Standard
Pazzini-Milan-gol3
di Francesco Maiocchi
La partita: la squadra di Pioli si limita a difendere contro un milan con tanta voglia di vincere, la sua unica arma è il contropiede e un Mexès non in giornata. Nel primo tempo i ritmi sono molto bassi e gli emiliani pagano la partita di coppa Italia contro l’Inter. El Shaarawy ci prova in ogni modo a sbloccarsi nel girone di ritorno, ma Agliardi senza nemmeno troppo sforzo riesce a negargli la gioia del goal. L’unica occasione per gli ospiti arriva con un tiro da fuori di Riverola al 31′ minuto che Abbiati riesce a respingere a lato. Nella ripresa la musica cambia e i rossoneri ci provano in ogni modo con traversoni e magie del giovane Niang, ma a decidere tutto è il pazzo Pazzini. Prima si mangia un gol a botta sicura, ma poi si scusa con San Siro sbloccando la partita complice la deviazione di Antonsson. I rossoneri tirano un po’ il fiato, ma vista la pochezza del Bologna tanto basta e all’82’ minuto Pazzini inventa una magia: sombrero, tiro al volo e risultato apparentemente in cassaforte. Ad evitare la noia nel finale ci pensa Mexès, decisamente il peggiore in campo, che riaccende le speranze del Bologna con un autogoal da dimenticare. Finisce 2 a 1 per il Milan che continua la lenta rimonta.
Luci: il migliore è senza dubbio Pazzini, nel primo tempo da sempre l’impressione di arrivare un secondo dopo sul pallone e il bravissimo Agliardi disinnesca il suo colpo di testa. Nel secondo tempo invece è tutta un altra storia, con la sua doppietta  rilancia il Milan,sconfigge la sua vittima stagionale preferita(5 goal al Bologna) e dimostra un buon momento di forma. Sfodera un ottima prestazione anche Niang, corre tutta la partita senza fermarsi un secondo e assieme al faraone crea tutto il gioco dei rossoneri con tanti colpi di classe. Gli manca solo il goal ed a fine partita si merita ampiamente l’ovazione dei tifosi.
Ombre: ad Abbiati crea più apprensione Mexès di tutto il Bologna, con una serie infinita di brutti retropassaggi davvero pericolosi. Nel finale non sembra soddisfatto del risultato e devia verso la porta un colpo di testa innocuo degli emiliani. El Shaarawy fa fatica a sbloccarsi, ma finché la squadra riesce a trovare il goal può pure tenere in caldo le sue perle per le prossime partite.
Quello che verrà: gli occhi di tutti i tifosi sono rivolti al mercato, il sogno Kaka e Balotelli sembra molto difficile da realizzarsi, ma vista la razzia di giocatori avvenuta nella scorsa estate c’è tantissima voglio di rivedere a San Siro un campione. Non si parla in ogni caso di un difensore, di cui il Milan ha bisogno come il pane, ma si sà che i top player affascinano e distolgono l’attenzione dai problemi importanti. La rincorsa per il 3° posto continua

»

  1. Ah dimenticavo…hai tralasciato di sottolineare la prestazione maiuscola di Constant, che ha scioccato tutti sfoderando colpi di classe e assist a non finire! Io personalmente sono rimasto esterrefatto, spero giochi così tutto il resto del campionato! Anche Abate molto bene.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...