Punto Napoli: fanno tutto gli azzurri. De Sanctis buca, Cavani rimedia

Standard

Fiorentina-Napoli serie A

di Carmine Guarino

Il Napoli perde sul terreno del Franchi di Firenze i due punti che la Corte Federale gli aveva restituito in settimana . Una partita equilibrata, che entrambe le squadre avrebbero potuto vincere, si chiude sul risultato di 1-1. Al gol regalato ai viola da De Sanctis, risponde la solita zampata del Matador Cavani.

La partita – Il match è di quelli importanti e Montella e Mazzarri decidono di affidarsi alle formazioni tipo. Nella prima mezz’ora non si registrano occasioni degne di nota. Il gioco ristagna a centrocampo con i tre centrali pronti a schermare immediatamente i tentativi avversari. È la classica partita che può sbloccarsi con l’invenzione o l’errore di un singolo. De Sanctis “decide” di dare pepe alla partita e opta per il mega paperone. Su lancio di Roncaglia da centrocampo, il portiere azzurro calcola male i tempi e in uscita travolge Britos lasciando che la palla rotoli nella porta ormai sguarnita. È 1-0 Fiorentina. Il Napoli ha il merito di non disunirsi e di non innervosirsi per un risultato, tutto sommato, ingiusto. Al 42’ è il solito Cavani a ristabilire la parità. Punizione dalla destra di Hamsik, zuccata dell’uruguaiano e Neto battuto. Si va negli spogliatoi sull’uno pari. Il secondo tempo riprende la falsa riga della prima frazione. Con le due formazioni che provano a farsi male ma senza scoprirsi troppo, la grande lotta è a centrocampo. Behrami, già ammonito, entra duro su Cuadrado ma Bergonzi lo grazia. (Mazzarri lo sostituisce pochi minuti dopo). Le squadre a questo punto decidono di provare a vincerla. Il Napoli ci va vicino con Cavani, Inler e soprattutto Pandev. Sul colpo di testa del macedone bravo e fortunato Neto. La Fiorentina avrebbe l’occasione di passare in vantaggio con Aquilani che però da buonissima posizione spara alto. Si chiude così sull’ 1-1 una partita godibile per i ritmi alti e per la voglia delle due squadre di superarsi. La Fiorentina pone fine all’emorragia di sconfitte e riprende il cammino in campionato. Per il Napoli buon punto esterno, su un campo difficile, anche se la Juve allunga.

Luci – Pareggiare sul campo della Fiorentina, rivelazione di questo campionato, non è cosa facile. La squadra di Mazzarri ha il merito di costruire buone occasioni e soprattutto di non scomporsi dopo l’erroraccio firmato De Sanctis. Nota di merito speciale per il solito Cavani che con il gol di ieri fa 100 in serie A (il primo proprio ai viola con la maglia del Palermo) e si porta a “soli” 23 gol da un certo Diego Armando Maradona.

Ombre – Contro squadre di alto livello e che concedono poco, come la Fiorentina, bisogna sfruttare tutte le occasioni. Al Napoli di ieri è riuscito solo in parte. Pandev, prestazione anonima, ci mette molto del suo per far fare bella figura a Neto e quel gol probabilmente sarebbe significato i tre punti. Male anche De Sanctis e non solo per il gol. Già sul finire della scorsa stagione aveva dimostrato molte incertezze sulle uscite. Ieri dopo il gol subito, non si è più mosso dalla linea di porta togliendo sicurezza a un reparto che in altre occasioni si è dimostrato molto valido.

Quello che verrà – Domenica, ore 15:00, si replica lontano dal San Paolo. Il Napoli è atteso dalla trasferta di Parma, l’unica squadra ancora imbattuta fra le mura amiche. La partita si preannuncia difficile e Mazzarri avrà bisogno dei suoi migliori uomini per riprendere la corsa verso il sogno impronunciabile.

Hanno detto – Un Mazzarri sorridente (finalmente!) nel dopo partita ha fatto i complimenti ai suoi, sbilanciandosi per la prima volta anche sul prosieguo del Campionato. “Oggi probabilmente avremmo meritato la vittoria – ha analizzato il tecnico toscano –  Se andiamo avanti con questa convinzione possiamo fare bene, forse anche benissimo.” Chiusura d’obbligo dedicata a Cavani e alla sua ennesima dichiarazione d’amore per Napoli : “ A Napoli sono felice, penso a giocare e segnare per lasciare il segno in una città che mi ha dato tantissimo.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...