Punto Liga: San Sebastian ancora amaro per il Barçellona, cinquina Real al Valencia, frenata generale nella lotta Champions

Standard

2013-01-19_R._SOCIEDAD-BARCELONA_23.v1358623903

di Francesco Carolis

Il girone di ritorno della Liga parte con il botto e regala subito emozioni e sorprese in quantità industriale: la notizia di giornata è senza ombra di dubbio la prima sconfitta stagionale del Barcellona, caduto per mano della Real Sociedad dopo aver portato avanti per tutta la stagione una striscia positiva che sembrava inarrestabile; torna a vincere e convincere invece il Real Madrid, che liquida senza difficoltà un brutto Valencia non riuscendo però a recuperare punti sui cugini dell’Atletico, i quali si confermano implacabili al Vicente Calderon battendo anche il Levante.

La Real ferma il Barça – La settimana più difficile della stagione del Barcellona, condita dal caso scatenato dopo l’annuncio del mancato rinnovo di Victor Valdes e dal rocambolesco pareggio interno con il Malaga in Coppa del Re, si conclude nel peggiore dei modi con la sconfitta per 3 a 2 sul campo della Real Sociedad, dove i blaugrana non vincono da tre anni. Il confronto di San Sebastian si era aperto tuttavia con il classico copione al quale il Barça ha abituato tutte le sue avversarie in questo campionato: dopo soli 7 minuti Messi accelera in dribbling e con il sinistro trafigge la porta dei padroni di casa, imitato al 25’ da Pedrito che finalizza da due passi una splendida azione avviata dal piede di Xavi e rifinita dal preciso assist di Dani Alves; allo scadere del primo tempo Castro accorcia però le distanze con un’azione molto simile a quella subita dal Barça nell’occasione del goal di CR7 nel Clasico di qualche mese fa: in avvio di ripresa la squadra di Vilanova resta in 10 per l’espulsione comminata a Piquè e subisce poco dopo il pareggio dello stesso Castro, il quale batte a rete di sinistro trovando una fortunosa deviazione per il momentaneo 2 a 2. Quando la partita sembra trascinarsi abbastanza stancamente verso la fine, è Agirretxe a trovare su cross di Martinez il colpo di testa decisivo che condanna il Barcellona ad una sconfitta in assoluto non meritata ma senza dubbio indicativa di alcune lacune soprattutto difensive da correggere in vista del confronto di Champions contro il Milan: i blaugrana, al di là del peso non fondamentale dei punti persi sabato sera, saranno in ogni caso chiamati a reagire subito a partire dal ritorno di Coppa dove saranno obbligati a fare risultato alla Rosaleda per evitare un’eliminazione che sarebbe difficile da digerire in questo delicato momento stagionale.

Manita in 45’ a Valencia – Finalmente i Campioni: questa è la frase che verrebbe spontaneo pronunciare dopo aver ammirato la netta e spettacolare vittoria del Real Madrid per 5 a 0 al Mestalla contro un Valencia da dimenticare. La squadra di Mourinho torna ad esprimersi su livelli “galattici” dopo un periodo negativo sotto il profilo dei risultati e risolve in un solo tempo di gioco la pratica di giornata: al 9’ sblocca il risultato Higuain su assist di Angel Di Maria, poi i blancos controllano con autorevolezza il match non trovando resistenza da parte di un avversario sfilacciato ed arrendevole ogni oltre aspettativa che si fa colpire per altre quattro volte in meno di un quarto d’ora; è lo stesso Di Maria a firmare il 2 a 0 dopo 32 minuti sfruttando a dovere una magistrale azione personale di Ronaldo, il quale entra nel tabellino dei marcatori solo 120 secondi dopo battendo Diego Alves per il tris dei blancos; è ancora Ronaldo a colpire al 41’ in seguito all’assist volante di Ozil, il quale a tempo quasi scaduto serve Di Maria per il definitivo pokerissimo. Vittoria salutare per un Real che dovrà però dimostrare di essersi finalmente ritrovato anche nei prossimi impegni, a partire dal nuovo confronto del Mestalla con il Valencia in Coppa, con gli uomini di Mou che partiranno dal vantaggio di 2 a 0 acquisito nel contestato match d’andata.

Atletico a meno 8 – Ennesima vittoria agevole per l’Atletico Madrid nel fortino del Vicente Calderon dove i colchoneros hanno ottenuto fino ad ora la totalità dei punti disponibili: la vittima di questo turno è il quotato Levante, battuto per 2 a 0 con le reti di Adrian al 32’ e di Koke al 60’ in un match segnato dallo spavento di tutti i tifosi per l’infortunio muscolare occorso al bomber Radamel Falcao, poi ridimensionato nella gravità dagli esami strumentali svolti in settimana. In zona Champions da registrare il turno negativo per tutte le pretendenti al quarto posto: il Betis Siviglia resta davanti alle avversarie pareggiando tuttavia in casa per 1 a 1 nel posticipo contro un combattivo Athletic Bilbao e non approfittando sia dello stesso risultato maturato nel match fra Malaga e Celta Vigo sia del tonfo per 2 a 0 del Rayo Vallecano a Granada.

Risalita Espanyol – Nella parte bassa della graduatoria l’Espanyol si conferma come la squadra più in forma: i ragazzi di Aguirre ottengono la seconda vittoria consecutiva fra le mura amiche del Cornellà-El Prat sconfiggendo per 3 a 2 il Maiorca in un avvincente scontro salvezza risolto a pochi minuti dal termine dalla rete di Baena. Esordio in chiaroscuro per Unai Emery sulla panchina del Siviglia: nella trasferta di Getafe la squadra andalusa non va oltre il pareggio per 1 a 1 dimostrando chiaramente le difficoltà che il nuovo tecnico dovrà superare per riportare i suoi in posizioni di classifica ben più prestigiose.

Risultati 20°giornata:

Espanyol – Maiorca 3-2 (18/01, Cornellà-El Prat, Barcellona)

Granada – Rayo Vallecano 2-0 (19/01, Nuevo Los Carmenes, Granada)

Real Sociedad – Barcellona 3-2 (19/01, Anoeta, San Sebastian)

Getafe – Siviglia 1-1 (19/01, Coliseum Alfonso Perez, Getafe)

Malaga – Celta Vigo 1-1 (19/01, La Rosaleda, Malaga)

Osasuna – Deportivo La Coruna 2-1 (20/01, Reyno de Navarra, Pamplona)

Valladolid – Real Saragozza 2-0 (20/01, Josè Zorrilla, Valladolid)

Atletico Madrid – Levante 2-0 (20/01, Vicente Calderon, Madrid)

Valencia – Real Madrid 0-5 (20/01, Mestalla, Valencia)

Betis Siviglia – Athletic Bilbao 1-1 (21/01, Benito Villamarin, Siviglia)

Classifica dopo la 20°giornata:

Barcellona 55, Atletico Madrid 47, Real Madrid 40, Betis Siviglia 35, Malaga 32, Rayo Vallecano 31, Valencia 30, Levante 30, Real Sociedad 29, Valladolid 28, Getafe 26, Siviglia 23, Real Saragozza 22, Athletic Bilbao 22, Espanyol 21, Granada 20, Celta Vigo 19, Osasuna 18, Maiorca 17, Deportivo La Coruna 16

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...