Catania, la Sicilia che ride

Standard

catania2

 

di Marco Marini

Continua a stupire la squadra di Maran. A differenza dell’altra formazione siciliana, il Palermo, che sta vivendo una periodo critico come testimonia il penultimo posto in classifica, il Catania si trova in una situazione diametralmente opposta. Ottavo posto momentaneo in campionato e 32 punti all’attivo. Ben nove lunghezze in più rispetto all’anno passato sebbene con due partite in meno.

Di questi 32, ben 23 sono stati conquistati davanti al proprio pubblico. Al Massimino, infatti, la squadra etnea ha un ruolino di marcia di tutto rispetto. Sette vittorie, due pareggi e solo due sconfitte. Abbastanza negativo è, invece, il rendimento fuori casa dove ha ottenuto solo nove punti dovuti ai successi contro Siena e Genoa. Nelle restanti gare lontano dalla Sicilia è uscita dal terreno di gioco con la miseria di 3 pareggi e ben 5 sconfitte. Tuttavia, soprattutto il rendimento tenuto tra le mura amiche ha permesso di raggiungere, alla seconda giornata del girone di ritorno, l’ottava piazza. Un risultato inaspettato ad inizio stagione che adesso cambia in positivo le aspettative della società.

Da una salvezza tranquilla, come era stato improntato il campionato ad inizio stagione, adesso il Catania si ritrova a lottare per la zona Uefa. Ad una sola lunghezza di distanza dalla Roma e a due dal Milan, è anche giusto incominciare a pensare a qualcosa di più di una semplice permanenza nella massima serie. D’altra parte il Genoa, al terzultimo posto, si trova a soli 17 punti ed il Palermo, penultimo, a quota 16. In pratica ci sono ben 15 punti di differenza dai rossoblù e 16 dai “cugini” rosanero che possono far star tranquillo il Catania.

Non è proprio dello stesso avviso Alejandro Lopez, uno degli elementi più rappresentativi di questa formazione, il quale ha voluto mantenere un profilo basso dichiarando che la squadra, sebbene sia “migliorata anno dopo anno, ha come obiettivo primario quello di rimanere in A”. Nonostante tutto è convinto che “quest’anno si potrà fare ancora di più”.

Di ciò ne è consapevole anche Nicolas Spolli, difensore centrale della formazione rosso azzurra, il quale ha parlato dell’ottimo rendimento della squadra di Rolando Maran nelle ultime giornate di campionato affermando in merito che “non c’è segreto o, meglio, c’è soltanto una cosa che può essere evidente a tutti.  Questo è un gruppo, non una squadra. Un gruppo dove chi gioca fa bene, ma chi subentra, il più delle volte, è in grado di fare meglio di chi gli ha lasciato il posto. Le tre partite disputate senza prendere gol  si dice merito della difesa, ma il merito è dei compagni degli altri reparti, centrocampo e attacco, che ripiegano continuamente e tolgono agli avversari possibili spazi fra le linee”. Per gli obiettivi da raggiungere a fine stagione preferisce mantenere una certa cautela ritenendo che “l’ euforia eccessiva è dannosa, specie adesso che non abbiamo raggiunto nulla. Fin quando non avremo messo da parte quegli otto o nove punti che ci daranno la certezza matematica della permanenza in serie A, non potremo rallentare la corsa. Poi, ma soltanto dopo avere raggiunto quota 40, potremo cominciare a pensare ad altro genere di discorsi”.

In un certo senso fa bene a mantenere un profilo basso visto che mancano ancora troppe giornate per poter dare un giudizio definitivo. Sicuramente le prossime due gare, Catania – Fiorentina e Napoli – Catania saranno un banco di prova di tutto rispetto dove si potrà vedere se è pronto per il salto di qualità oppure ancora no. Tuttavia, i successi ottenuti contro Lazio e Roma ed il pareggio casalingo contro il Napoli hanno dimostrato che, quest’anno, il Catania è una squadra tecnicamente valida e tatticamente ben messa in campo da mister Maran. Una formazione che, salvo disastri, può continuare a far sognare i propri tifosi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...