Anelka: dalla Cina con furore (?)

Standard

di Carmine Guarino

Italiani, popolo di poeti, santi e navigatori. Così disse Mussolini nel 1935 riferendosi ai suoi compatrioti. Ma non basta. Gli italiani sono anche 60 milioni di allenatori, di calciatori e di “espertissimi” direttori sportivi. Così nelle sedi del calcio mercato di strada, i bar sport per intenderci, l’approdo di Nicolas Anelka fa discutere tutti. “Ma cosa lo hanno preso a fare quello li? È pure vecchio” esordisce un uomo durante un summit di mercato, o partita a briscola se preferite. “Ma che dici? Vedrai farà uno o due gol ma tutti decisivi”, gli replica il collega, che tra l’altro ha l’asso di briscola in mano. Tralasciando le mere questioni da bar di paese, occorre concentrarsi su statistiche, dati certi, pro e contro dimostrabili.C_3_Media_1637561_immagine_ts673_400

Prima di tuffarsi a piedi uniti nell’affare Anelka, sembra che la Juve abbia contattato Carlo Ancelotti per avere un parere. L’allenatore ex Milan, che ha lavorato con Anelka al Chelsea, ha spiegato che l’attaccante francese è uno dei professionisti più esemplari che abbia mai allenato. E se lo dice Ancelotti ci sarà da credergli. Inoltre il buon Nicolas ha la fama di essere uno che si mette a disposizione del gruppo, senza mai alzare la voce. (Lo fece solo con Domenech ma c’è da capirlo…) Nella Juve dei “soldatini”, per dirla alla Cassano, o in quella dei professionisti, per dirla alla Bonucci, questa non è una cosa da poco. Altro punto a favore di Anelka è che è stato pagato poco, quasi niente, e in un mercato dove i soldi sono come l’acqua nel deserto questo conta tanto. Lo Shangai ha infatti deciso di liberare gratis il suo allenatore giocatore, che a Torino andrà a percepire da un minimo di 600 mila euro ad un massimo di 1,2 milioni in caso di raggiungimento della Champions. Già, la Champions. È qui che arrivano le noti dolenti.

La Juve cercava il bomberone, quello capace di risolverti la partita da solo e di portarti più avanti possibile in Europa. Un certo Didier Drogba, insomma. Ma la corsa all’ivoriano era e resta difficilissima e allora in bianconero hanno deciso di ripiegare sul “compagno cinese”. Un po’ come quando a scuola ti innamori della più bella che, però, non ti calcola di striscio e allora ti lanci sulla meno brutta pur di non restare da solo. Non è mai sicuro che sia una buona scelta. Il francese ha 33 anni suonati e, cosa non trascurabile, il suo arrivo potrebbe portare alla cessione di uno fra Quagliarella e Matri. Equivarrebbe a vendere un giocatore in piena attività e quasi sempre decisivo (Matri e Quagliarella hanno sbagliato raramente) per fare spazio ad uno che, fino a due mesi fa, faceva l’allenatore giocatore nel campionato cinese. Non bisogna essere dei geni per capire che non è un movimentone di mercato da incorniciare e mettere in cameretta. Anelka ,poi, bomberone non è. In carriera ha la stessa media gol di Vucinic, Quagliarella e Matri (tutti intorno a un gol ogni 3 partite) e non è mai stato determinante in Europa. Drogba, giusto per parlare numeri alla mano, fa un gol ogni due partite e Di Matteo ancora bacia una sua foto ogni mattina dopo l’ultima Champions.

Come i massimi esperti di calcio insegnano alle loro lezioni, tutte le domeniche mattina nella piazza del vostro paese, il calcio è bello perché ognuno può dire la sua. Sarà il tempo poi a decidere chi aveva ragione. E nonostante gli anni passino, è proprio il tempo il più grande alleato di Nicolas Anelka. Stasera sarà in tribuna a guardare Juventus-Genoa, domani farà le visite e da lunedì sarà a disposizione di mister Conte. Ha cinque mesi per dimostrare che non è un ex calciatore. Ma faccia attenzione perché nei bar sport sanno essere davvero cattivi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...