Punto Milan: basta il Faraone per continuare la rincorsa

Standard

url

 

di Francesco Maiocchi
La partita: non è delle più belle da vedere, ma l’agonismo sicuramente non manca da entrambe le parti. L’Atalanta parte subito fortissimo con Denis e Parra, per fortuna Abbiati è in giornata e con dei bellissimi guizzi mantiene imbattuta la propria porta. Il ritmo è ancora molto basso e ci pensa il faraone a ravvivare la partita con una delle sue magie al 29’minuto.  Niang illumina la partita con belle giocate, ma grazie ai soliti Denis e Parra la difesa rossonera è sempre in attività. Nel secondo tempo i ritmi si alzano e la partita diventa davvero cattiva, Gervasoni è costretto a tirar fuori il cartellino giallo ben 10 volte e alla fine anche quello rosso per Brivio. Il Milan in superiorità numerica cerca di chiudere il match,ma è troppo sprecone  soprattutto con Flamini; al 39′ minuto anche mister Colantuono perde la testa e si fa cacciare dal campo per proteste. Finisce uno a zero con più cartellini che azioni pericolose.
Luci: finalmente la difesa rossonera si fa trovare pronta, il Milan riesce a non prendere goal in trasferta per la seconda partita di fila ed è forse questa la notizia più bella per Allegri. Mexes e Zapata danno finalmente sicurezza contro una Atalanta che non si è mai arresa per tutta la partita e anzi ha provato ad agguantare il pareggio fino alla fine. El Shaarawy torna al gol nel girone di ritorno e la rete è pesantissima, i 3 punti sono tutto merito suo dimostrando di essere la colonna portante di questa squadra. Niang è il giocatore che non ti aspetti, manca ancora il goal, ma nella sua terza partita consecutiva da titolare dimostra di essere sempre più in crescita ed è lui a servire l’assist vincente per il faraone.
Ombre: per fortuna oggi  sul Milan splende il sole, l’unica pecca, se la si vuole proprio cercare, è il mancato raddoppio in superiorità numerica. Contro squadre più forti dell’Atalanta si può essere certi che le partite vanno chiuse quando ce n’è l’occasione vista la non sempre attentissima difesa dei rossoneri.
Quello che verrà: il mercato sta diventando sempre più deludente. Tra promesse, smentite e finti interessi i tifosi stanno perdendo la fiducia, l’idea è che si pensi di più a fare finte promesse elettorali che a cercare realmente di rinforzare una squadra di carattere, ma con poche possibilità di puntare in alto. La classifica finalmente sorride e il terzo posto è a solo 6 punti con ancora tutti i gli scontri diretti; i tifosi attendono e sperano che il 31 arrivi per davvero una sorpresa.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...