Punto Roma: notte fonda all’Olimpico, finisce l’era Zeman

Standard

20130201_roma_via_boemo_zeman

Di Alberto Rossi

Alla fine il legame si è interrotto. Zdenek Zeman non è più l’allenatore della Roma ed è stato esonerato nella mattinata di sabato dopo l’ennesima pesante sconfitta in campionato. Il ko interno nell’anticipo di venerdì contro il Cagliari (2-4) è stata la conferma definitiva, semmai ce ne fosse ancora bisogno, che molte cose non funzionavano più (o non hanno mai funzionato). Una squadra che non riusciva più a fare nemmeno le cose più semplici. Nel match di venerdì sera sono stati sbagliati quasi tutti i movimenti e i passaggi più elementari ed i giocatori non hanno mai mostrato la cattiveria giusta nel voler riacciuffare il risultato. Malissimo la difesa in tutti i gol subiti ed un vero e proprio disastro il portiere, soprattutto in occasione della seconda rete rossoblù. Zeman paga la gestione molto discutibile di alcuni giocatori e l’insistenza con cui portava avanti le sue scelte tattiche e di schierare diversi giocatori evidentemente non all’altezza. Scelte che non hanno premiato il tecnico. Sicuramente il boemo non è l’unico responsabile: gran parte della squadra non si sta dimostrando all’altezza della situazione sul campo e gli errori della società, da due anni a questa parte, sono stati sin troppo evidenti. In questo momento, però, l’unica cosa che si poteva cambiare era l’allenatore. E per come si stavano mettendo le cose – ultimi risultati e classifica – si è trattato di un epilogo, per quanto amaro, inevitabile.

Luci: nessuna

Ombre: soliti errori difensivi ma anche inconsistenza nel reparto avanzato. Giocatori come Lamela ed Osvaldo attualmente sono irriconoscibili. Tra i pali, Goicoechea da incubo per il gol subiti ed il clamoroso autogol. In mezzo al campo qualità completamente assente.

Quello che verrà: la squadra è stata affidata ad Aurelio Andreazzoli fino a giugno. Andreazzoli è stato il vice di Spalletti sia ai tempi di Udine che di Roma ed è poi tornato a Trigoria, sempre in qualità di vice allenatore, nel 2011 con Montella in panchina. Successivamente è rimasto nello staff tecnico nelle gestioni di Luis Enrique e Zeman e, perciò, conosce molto bene l’ambiente ed i giocatori. Il tecnico di Lucca avrà il difficile compito di risollevare la stagione e riportare la squadra almeno in zona Europa League, oltre a centrare la finale di Coppa Italia. Quel che è certo è che la Roma si trova nel momento più duro della stagione e da qui in avanti difficilmente potrà fare peggio. L’ottavo posto  in classifica non è una posizione accettabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...