Bologna, un successo che vale doppio

Standard

konè

 

di Marco Marini

La vittoria ottenuta ieri contro il Pescara ha regalato ai rossoblù 3 punti di importanza fondamentale. Punti che, innanzi tutto hanno permesso alla formazione di Pioli di raggiungere quota 25 e, quindi, di allontanarsi dalla zona bassa della classifica. Inoltre, hanno consentito ai rossoblù di aumentare la distanza nei confronti di una diretta concorrente per la salvezza, quale la squadra di Bergodi.

Al momento, quindi, le lunghezze dal terzultimo posto, occupato proprio dalla squadra abruzzese, sono cinque. Sette addirittura dal Palermo e dal Siena, appaiate all’ultimo posto con soli diciassette punti. Un vantaggio considerevole che può permettere al Bologna di guardare con fiducia verso il futuro. L’unico neo, se così si può dire, è rappresentato dalla vittoria all’ultimo minuto del Genoa contro la Lazio che mantiene invariato il distacco tra le due formazioni, fermo a quattro punti.

Sette punti nelle prime quattro giornate del girone di ritorno, comunque, fanno ben sperare per il prosieguo del campionato. E la terza vittoria esterna della stagione è arrivata proprio a Pescara. In una sorta di scontro diretto. Il copione è stato lo stesso dei due match precedenti. Come a Roma e poi a Napoli, anche all’Adriatico il Bologna ha ribaltato il risultato nel finale e chiuso 2 a 3 il match. Anche questa volta a segnare il terzo gol, quello del successo, è stato Kone. Sempre con un gol splendido, al volo, perché lui i gol facili no, li lascia agli altri. Gol che resterà nella memoria collettiva.

Stefano Pioli, intanto, si tiene stretto i tre punti affermando che “è stata una partita sofferta, perché  impattata molto bene con un avversario che dopo la sconfitta pesante di domenica scorsa aveva voglia di rifarsi. Siamo andati due volte sotto, ma abbiamo offerto una grande prova, complimenti alla mia squadra”.  Pur felicissimo per la vittoria contro una diretta concorrente, però, l’allenatore rossoblù preferisce rimanere con i piedi ben saldi per terra onde evitare spiacevoli sorprese. Per questo non vuole sottovalutare assolutamente la prossima gara contro il Siena che “ha battuto l’Inter e che senza penalizzazione avrebbe 23 punti”.

Il mister rossoblù, infatti, pur consapevole che “questi tre punti permettono di fare un bel balzo in classifica e di dare continuità alla stagione” preferisce mantenere un profilo basso per evitare cali di concentrazione. D’altra parte un successo contro i toscani allontanerebbe ancor di più la zona retrocessione anche perché il prossimo turno vedrà proprio lo scontro diretto tra Palermo e Pescara al Renzo Barbera. Gara che potrebbe allungare ancora le distanze tra il Bologna e queste due formazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...