Congo, il caso Mbemba

Standard

mbemba

 

di Marco Marini

Nonostante sia stato eliminato nella fase a gironi della Coppa d’Africa, il Congo continua a far parlare di se. In particolare l’attenzione si sta focalizzando su Chancel Mbemba Mangulu, meglio conosciuto come Mbemba. Su tre documenti intestati a lui, tutti e tre risultano avere tre date di nascita differenti. In uno l’anno è il 1988, nell’altro è il 1991 e nel terzo addirittura il 1994.

In principio, quando giocava ancora in Africa, nelle tre squadre con cui ha militato, ovvero La Grace, Mputu e MK Étanchéitéas, il certificato di nascita attestava che il difensore congolese era nato nel 1988. Il caos è cominciato quando, nel 2011 la federcalcio congolese l’ha inserito nella lista dei giocatori della nazionale per le qualificazioni olimpiche. Per poter farlo partecipare come Under 23 ha dovuto spostare l’anno dal 1988 al 1991, più precisamente al 30 Novembre. Altrimenti Mbemba sarebbe stato troppo vecchio per quel torneo. Un ulteriore variazione c’è stata quando Mbemba si è trasferito in Belgio dove, dal 2011, gioca con l’Anderlecht. Ed anche qui ha ottenuto un altro cambiamento dell’anno di nascita che adesso risulta addirittura all’8 Agosto 1994. In questo modo, quindi, è riuscito a diventare più giovane di addirittura sei anni.

Perché ai giocatori conviene fingersi più giovani? Innanzi tutto per ottenere migliori ingaggi. Non solo. Anche le società stesse possono trarre vantaggio da tutto ciò. Per l’Anderlecht, far risultare che un giocatore sia più giovane significa un notevole plusvalore al momento della sua vendita a un altro club.Un altro problema è dovuto all’articolo 19 della Fifa. In merito a questo, il regolamento prevede che nel caso in cui il difensore ganese fosse veramente del 1994, la società belga non avrebbe nemmeno potuto tesserarlo nel 2011. Questo perché il suddetto articolo tutela i calciatori minorenni impedendo proprio il loro trasferimneto internazionale.

Intanto la federcalcio belga ha fatto sapere che il giocatore non è stato ancora registrato a livello federale  a un anno e mezzo di distanza dal suo esordio con le giovanili dell’Anderlecht e lo sarà solo a giugno 2013. Un situazione paradossale perché Mbemba, per la Fifa, può giocare in Coppa d’Africa dove è nato nel 1991 ma non nel campionato belga, dove risulta nato nel 1994. E dove però gioca tranquillamente.

Il problema, in effetti, non è assolutamente di poco conto visto anche che, dal 1988 al 1994 sono ben sei anni di differenza. La Fifa, intanto, ha annunciato di aver aperto un’indagine. Evidentemente “qualcosa” non quadra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...