Punto Milan: zona Champions raggiunta, ma con la testa al Barcellona

Standard
Punto Milan: zona champions raggiunta,ma con la testa al Barcellona
di Francesco Maiocchi
Milan-Parma serie A
La partita: i rossoneri partono molto male, è evidente la deconcentrazione dei giocatori nella prima parte di gara e l’esperimento Boateng, usato come ala sinistra si dimostra fallimentare, tanto che è costretto a scambiarsi spesso di fascia con Niang. E’ il Parma a dominare tutto il primo tempo,  con i rossoneri rinchiusi nella propria area ed è solo la pessima giornata di Paletta ad evitare al Milan di andare in svantaggio; poi al 39′ la dea bendata decide di aiutare i rossoneri ed è cosi che Paletta insacca un pallone apparentemente innocuo nella porta sbagliata. Nella ripresa la partita finalmente diventa più vivace, i ragazzi di Allegri cercano di sfruttare i corridoi lasciati da un Parma alla ricerca del pari. Il raddoppio, complici le giocate sbagliate di Boateng e un arbitraggio molto all’inglese, stenta ad arrivare; i rossoneri subiscono sistematicamente fallo sulla trequarti (quasi mai fischiati) facendo molta fatica ad arrivare sotto porta. Quando finalmente viene fischiata una punizione per il Milan ci pensa il solito SuperMario con la sua precisione balistica a trovare il raddopio che decide la partita. Nel finale il Parma tira fuori l’orgoglio trovando il goal della bandiera con Sansone. Un 2 a 1 fortunato per il Milan che causa indecisioni difensive ha subito tantissimo nel primo tempo(da notare il quasi goal di tacco di Amauri), la testa è già alla partita di mercoledì con la speranza che la dea bendata si sia attardata a san Siro per assistere alla sfida con gli extraterrestri catalani.
Luci: il migliore come capita ormai regolarmente è senza dubbio Balotelli. 4 goal in 3 partite permettono al Milan di agganciare la zona Champions, anche se con una partita in più e un derby alle porte; sarà un vero peccato fare a meno di lui nella partita più difficile della stagione. Montolivo è come sempre essenziale nelle geometrie volute da Allegri, primo tempo a parte è un Milan molto diverso da quello visto settimana scorsa contro il cagliari ed il merito è tutto suo, tanto che Galliani lo paragona al miglior Pirlo nel fine partita. Constant  è diventato la sorpresa inaspettata, non tanto in difesa quanto in fase offensiva dove sfoggia belle sovrapposizioni e numeri di alta classe. Buona anche la prestazione di Nocerino.
Ombre: causa anche l’assenza del faraone si è vista la difficoltà dei rossoneri nell’essere pericolosi sotto porta, Boateng ormai è il fantasma di se stesso, cerca sempre quelle giocate che hanno fatto la sua fortuna, ma il risultato risulta sempre negativo con tiri sbilenchi e passaggi errati; la speranza dei tifosi è che le magie le abbia tenuto in serbo per il Barcellona. Muntari è l’anello debole del centrocampo rossonero, è un puro miracolo la mancata ammonizione e troppo spesso si trasforma in assistman per i giocatori del Parma. Zapata anche se gioca meglio di settimana scorsa dimostra di non essere all’altezza del ruolo che gli si richiede e proprio non si capisce come faccia ad essere davanti ad un ottimo Yepes nelle gerarchie di Allegri.  Tra i peggiori rientra anche l’arbitro Massa, sbaglia da entrambe le parti e sembra proprio essersi dimenticato a casa i cartellini; non vede il colpo pugilistico di Coda su Balotelli ed è proprio SuperMario nel dopo partita a lamentarsi della sua condotta permissiva.
Quello che verrà: finalmente il Milan ha raggiunto una buona posizione in classifica, ma per almeno 3 giorni il campionato può essere dimenticato. In testa ci sono solo i 90 minuti di coppa, i pronostici sono ovviamente tutti contro,ma non si sa mai che i tifosi non possano festeggiare una grande notte europea come quelle che il Milan ha regalato in tanti anni,almeno fino alla partita di ritorno. Difficilmente Allegri la giocherà a viso aperto come vorrebbe Berlusconi, ci vorrà:grinta, cinismo,una difesa per una volta concentrata e molta fortuna; dopotutto il bello del calcio è che tutto può succedere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...