Fiorentina, a Bologna per coltivare il sogno Champions

Standard

fiore

 

di Marco Marini

Vincere a Bologna per continuare a sperare nel terzo posto. E’ questo ciò che chiede Montella ai suoi ragazzi nel match di oggi. Con i tre punti al dall’Ara, infatti, i Viola si porterebbero a quota 45 raggiungendo in classifica il Milan, momentaneamente quarto. Non solo. Un eventuale successo permetterebbe anche di avvicinarsi al terzo posto, occupato dalla Lazio, distante solamente 5 punti. Nonostante un rendimento altalenante la Fiorentina si ritrova in piena lotta per la zona Champions. Il 4-1 della settimana scorsa rifilato all’Inter deve essere visto un punto di partenza. Un risultato positivo contro una diretta concorrente che deve dare consapevolezza ai giocatori di essere in grado di competere con Lazio, Milan, Inter e Roma per raggiungere l’ultimo piazzamento in classifica per la massima competizione europea. Obiettivamente più difficile il secondo posto, occupato attualmente dal Napoli e distante sette lunghezze qualora i Viola uscissero da Bologna con i tre punti. Per riuscirci Vincenzo Montella non vuole assolutamente che “l’euforia dopo Fiorentina – Inter diventi appagamento” altrimenti potrebbe risultare deleteria per il proseguo della stagione in ottica terzo posto.

La Fiorentina, infatti, deve cominciare a fare punti anche fuori casa. I dodici esterni sono pochi per una formazione che vuole lottare per il terzo posto. Tre vittorie fuori casa, di cui l’ultima risalente al 22 Dicembre scorso contro il Palermo e tre pareggi non possono tranquillizzare Montella per quanto riguarda le prestazioni lontane dal Franchi. Decisamente migliore il ruolino di marcia interno dove ha collezionato punti importanti contro formazioni di un certo livello. I successi ottenuti contro Lazio ed Inter sono un esempio lampante della forza di questa squadra che fa del collettivo la sua forza. All’Artemio Franchi, infatti, Jovetic e compagni hanno collezionato ben 30 punti, più del doppio di quelli ottenuti lontani da Firenze. Rendimento speculare anche per quanto concerne il discorso delle reti fatte e subite sia in casa che fuori. Alle 28 reti siglate in casa fanno da contraltare le sole 17 in trasferta. Il dato più allarmante riguarda i gol subiti, ben 20 fuori casa. Un numero troppo elevato per una squadra che, con il passare delle giornate, sta coltivando  sempre più concretamente il sogno Champions.

Un terzo posto difficile ma non impossibile. Le prestazioni, sebbene con risultati altalenanti, dimostrano che la squadra, oltre ai mezzi tecnici, possiede un ottimo gioco ed un collettivo compatto. Gruppo che, a breve, potrà contare anche su un giocatore in più, Giuseppe Rossi. Oggi, infatti, l’ex attaccante del Villareal rimetterà gli scarpini da calcio dopo dieci mesi, ovvero dal giorno in cui si è lesionato il legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per tutto questo tempo. Adesso sembra arrivata l’ora del ritorno in campo previsto per la fine di Marzo, quando farà l’esordio in campionato con la maglia della Fiorentina. Ci vorrà tempo prima di rivederlo al massimo ma anche un Giuseppe Rossi a metà può essere molto utile in questa ultima parte di stagione per la rincorsa al terzo posto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...