Punto Napoli: la partita scudetto finisce 1-1 ‘per la Juve’

Standard

di Carmine Guarino

C_3_Media_1659122_immagine_ts491_272

Doveva essere una serata di grande calcio e, invece, come spesso accade i big match deludono. Per carità le occasioni ci sono pure, e per entrambe le squadre, ma il bel calcio è tutt’altra cosa. La Juve domina in lungo e il largo il primo tempo. Ma poi Inler tira da quasi trenta minuti e trova l’angolino. Che sport beffardo il calcio. Il risultato resta quello fino al novantesimo. Per la Juve un ottimo punto che vale doppio, dato che gli scontri diretti ora sono a vantaggio della vecchia  Signora. Per il Napoli un risultato che lascia un pò di amaro in bocca, perchè c’è la senazione che bisognava ottenere di più.
La partita – Passano otto secondi ed il Napoli è già pericoloso con il duo Hamsik Pandev. E’ fuoco di paglia, però. La Juve sale in cattedra e il Napoli scompare. Chiellini, al rientro, porta in vantaggio i suoi con una gran zuccata su assist pregevole di Pirlo. Vucinic sbaglia un gol clamoroso e altri due meno semplici. Così quando Bonucci devia in rete il tiro di un Inler, fino a quel momento inguardabile, il San Paolo non ci crede. Ma esplode, perchè è tutto vero. E si va a riposo sull’uno a uno. Nel riprese le squadre si allungano. Tanta battaglia ma contenuti tecnici modesti. Il Napoli è molto più pericoloso del primo tempo e prende campo alla Juve. Si fa fatica a creare occasione chiare, però. E quindi si tenta la fortuna col tiro da lontano ma Buffon e De Sanctis sono sempre attenti. Il match scudetto finisce 1-1. Molto meglio per la Juve che per il Napoli.
Luci – Dopo una partenza in cui il Napoli è in totale balia della Juventus, la reazione del secondo tempo è ottima. Purtroppo per Mazzarri c’è poco altro da salvare. Fra i singoli bene Behrami che almeno ci mette tanta corsa e impegno.
Ombre – in questa sera dal sapore di scudetto sono tante. Più che ombre si registra un grigiore totale: tutte le prestazioni livellate verso il basso. Molto male Cavani che rischia di andare a fare la doccia prima, per una gomitata a Chiellini. E che per la sesta volta consecutiva non trova il gol. Il Napoli ha bisogno di lui.
Quello che verrà – Dopo stasera se i partenopei vogliono ancora competere per il tricolore non possono più sbagliare. La Juve in settimana gioca col Celtic e potrebbe essere la buona occasione per provare a recuperare qualche punticino. Quindi contro il Chievo vietato sbagliare.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...