Punto Liga: Messi e Villa stendono il Rayo, Real ok in rimonta sul Maiorca, Malaga sgambettato dall’Espanyol

Standard

Lionel-Messi

di Francesco Carolis

Mancano ormai “solo” dieci giornate al termine del campionato spagnolo e sono ancora poche le situazioni di classifica che si possono inquadrare con sufficiente chiarezza: non sembra essere in discussione esclusivamente la leadership del Barça, vincente in casa contro il Rayo e ancora detentore di un comodo vantaggio di punti sulle avversarie dirette, mentre è ancora tutto da decidere sia nella lotta per non retrocedere sia in zona Europa.

Tre squilli aspettando Tito – Il Barcellona sfrutta l’onda lunga dell’euforia derivante dalla grande prestazione in Champions contro il Milan per liquidare con discreta facilità la rivelazione del campionato Rayo Vallecano e dare così un segnale ulteriore di vita a tutte le avversarie. I grandi protagonisti della serata domenicale al Camp Nou sono Leo Messi e David Villa, tornati ad esprimere dopo molto tempo un’intesa tattica quasi perfetta: al 25’ apre le danze El Guaje, il quale finalizza su assist della Pulce un contropiede micidiale e va a segno per la seconda volta in pochi giorni; un quarto d’ora più tardi il cannoniere spagnolo restituisce il favore a Messi, che marca il 2 a 0 aumentando a 18 le giornate consecutive di campionato nelle quali ha bucato la porta avversaria. Il match si chiude definitivamente al 57’: ennesima ripartenza devastante dei blaugrana conclusa dal solito Messi, che batte Ruben e sale a quota 42 in classifica marcatori; il Rayo reagisce con l’orgoglio e al minuto 70 diminuisce il passivo grazie a Tamudo, abile a sfruttare l’ormai proverbiale distrazione difensiva che il Barça concede ad ogni partita per segnare il definitivo 3 a 1. La capolista torna a dimostrare tutto il suo immenso potenziale anche nella Liga facendo capire a tutti che i margini per una clamorosa rimonta di Real o Atletico sono quasi nulli: in settimana farà il suo attesissimo ritorno nella Ciudad Condal il tecnico Tito Vilanova, impaziente di guidare nuovamente la sua macchina da spettacolo verso il finale di stagione.

Pokerissimo Real – La nuova seconda forza del campionato gioca un match dai due volti contro il Maiorca riuscendo a mettere in cascina i tre punti prima soffrendo e poi divertendosi facendo allo stesso tempo divertire. Il primo tempo del Santiago Bernabeu è un inno all’incertezza: gli ospiti passano in vantaggio dopo 6 minuti con il colpo di testa di Nsue, che torna al goal dopo un anno di astinenza, pareggiato al 15’ da Higuain, il quale raccoglie un insolito assist di Pepe; il Maiorca torna a sorpresa in vantaggio con Alfaro, che sfrutta la seconda indecisione di giornata di Arbeloa, poi sostituito da Mourinho all’intervallo, battendo Diego Lopez sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Real accelera le operazioni ma deve attendere l’inizio ripresa per scacciare i fantasmi della sconfitta grazie ad un tris devastante: al 50’ Ronaldo stacca imperiosamente di testa e firma il 2 a 2, pochi minuti dopo una splendida conclusione di Modric porta il Real avanti nel punteggio e prima dell’ora di gioco Higuain chiude i conti su assist di un ispirato Ozil. Nel recupero c’è gloria anche per Benzema, che fissa il punteggio sul 5 a 2 a suggello di una gara spettacolare e altalenante: il Real mantiene il punto di vantaggio sui cugini dell’Atletico ed infila la settima vittoria consecutiva fra campionato e coppe.

Diego Costa espugna Pamplona – La grande stagione in campionato vissuta fino ad ora dall’Atletico Madrid è in buona parte spiegabile con l’ottima profondità della rosa a disposizione di Simeone: il 2 a 0 dei colchoneros sul campo dell’Osasuna ottenuto grazie alla doppietta di Diego Costa, attaccante spesso etichettato come “riserva di Falcao” che ha più volte in realtà dimostrato di essere un bomber di primissimo livello. La Real Sociedad resta al quarto posto solitario battendo in casa per 4 a 1 il Valladolid: non riesce a tenere il passo dei baschi il Malaga di Pellegrini, sconfitto in casa da un Espanyol di nuovo ad altissimi livello dopo una piccola fase di appannamento e superato in classifica anche dal Valencia, che rifila un secco poker interno al Real Saragozza.

Speranza Depor – Il Getafe batte di misura in casa l’Athletic Bilbao ed entra di prepotenza nella contesa per entrare in Europa: a decidere il match del Coliseum Alfonso Perez è l’esperto centrocampista Borja, ex canterano del Real Madrid. Lo scontro salvezza del Riazor fra Deportivo La Coruna e Celta Vigo concede ai padroni di casa una speranza in più di risollevarsi dal fondo della classifica: i turcos di Vazquez raggiungono il muro dei 20 punti e si portano a -6 dal quartultimo posto sognando una rimonta che rimane comunque molto complicata.

Risultati 28°giornata:

Deportivo La Coruna – Celta Vigo 3-1 (15/02, Riazor, La Coruna)

Real Sociedad – Valladolid 4-1 (16/02, Anoeta, San Sebastian)

Getafe – Athletic Bilbao 1-0 (16/02, Coliseum Alfonso Perez, Getafe)

Real Madrid – Maiorca 5-2 (16/02, Santiago Bernabeu, Madrid)

Valencia – Betis Siviglia 3-0 (16/02, Mestalla, Valencia)

Malaga – Espanyol 0-2 (17/02, La Rosaleda, Malaga)

Siviglia – Real Saragozza 4-0 (17/02, Ramon Sanchez Pizjuan, Siviglia)

Osasuna – Atletico Madrid 0-2 (17/02, Reyno de Navarra, Pamplona)

Granada – Levante 1-1 (17/02, Nuevo Los Carmenes, Granada)

Barcellona – Rayo Vallecano 3-1 (17/02, Camp Nou, Barcellona)

Classifica dopo la 28°giornata:

Barcellona 74, Real Madrid 61, Atletico Madrid 60, Real Sociedad 47, Valencia 45, Malaga 44, Betis Siviglia 43, Getafe 42, Rayo Vallecano 41, Siviglia 38, Levante 37, Valladolid 35, Espanyol 35, Athletic Bilbao 32, Osasuna 28, Granada 28, Real Saragozza 26, Maiorca 24, Celta Vigo 23, Deportivo La Coruna 20

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...