Archivi tag: calciomercato

Beckam, soldi in beneficenza

Standard

beckam

 

David Beckam ha deciso di devolvere il suo stipendio in beneficenza. Durante la conferenza stampa di presentazione al Parco dei Principi, l’ex capitano della nazionale inglese ha dichiarato che “per i primi cinque mesi” al Paris Saint Germain non prenderà lo stipendio. Soldi che, come dichiarato dallo Spice Boy “saranno donati ai bambini in difficolta”.

Il nuovo acquisto della squadra francese, come ha spiegato il presidente Al Khelaifi, “si unirà per cinque mesi, fino al 30 Giugno prossimo”. Per questo arco tempo, quindi, l’ex giocatore dei Los Angeles Galaxy ha affermato che la sua retribuzione andrà alle persone in difficoltà economiche, in particolare ai bambini.

Un gesto non usuale nel mondo del pallone che fa seguito alla sua decisione di essere voluto diventare ambasciatore del calcio in Usa. In merito alla scelta di devolvere i soldi in beneficenza Beckam ha dichiarato di essere ”orgoglioso di poter aiutare i bambini in difficoltà, e’ stata una decisione presa di comune accordo e mi e’ sembrata un’ottima idea”.

Che sia un’operazione pubblicitaria per uno dei calciatori più noti e affermati oltre che una vera e propria icona del marketing?

Redazione Social Football

On air sulla web radio “Football Underground”

Standard

On air Football Underground. Focus sulla Premier League, sulla Ligue 1, sulla Coppa d’Africa e sul calciomercato. In studio, Giuliano Corridori e Michele D’Alessio.

Per ascoltare la puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast di “Football Underground” CLICCA QUI

Per scaricare il podcast de “Il Punto Di Michele Plastino” CLICCA QUI

Guardiola, da Luglio sulla panchina del Bayern Monaco

Standard

guardiola

Adesso è ufficiale. Pep Guardiola sarà il prossimo allenatore del Bayern Monaco. Dopo un anno sabbatico l’ex tecnico del Barcellona tornerà ad allenare, e lo farà in Germania. La trattativa, ufficializzata solo nel pomeriggio sul sito della squadra tedesca, era in corso da tempo nonostante le smentite delle parti. Già da prima di Natale i dirigenti del Bayern e Guardiola si erano incontrati più volte per cercare un accordo, giunto e reso ufficiale solo in giornata.

Per l’allenatore catalano è previsto un contratto triennale che lo legherà fino al 2016. Secondo indiscrezioni si parla uno stipendio da 7 milioni a stagione più bonus in caso di vittoria in Bundesliga di 1 milione o in Champions di 2 milioni.

Karl-Heinz Rummenigge, tramite il sito ufficiale del club bavarese, ha dichiarato in merito al trasferimento: “Siamo molto contenti di aver centrato l’obiettivo, Pep Guardiola è un esperto di calcio, ed è stato corteggiato da molti club famosi ma verrà a Monaco per far vincere il Bayern. Pep Guardiola è uno degli allenatori di maggior successo in tutto il mondo e siamo sicuri che egli non darà lustro solo al Bayern ma a tutto il movimento calcistico tedesco”.

L’ufficializzazione dell’ arrivo di Guardiola ha smentito quanto scritto scritto su il “Sun” solo tre giorni fa. Secondo il quotidiano inglese, infatti, l’ex mister blaugrana era stato già additato come successore di Mancini sulla panchina del Manchester City. Notizia smentita oggi quando è apparso il comunicato sul sito del Bayern Monaco.

Redazione Social Football

Calciomercato: Peluso a Vinovo

Standard

Federico-Peluso

E’ il giorno di Federico Peluso.

L’esterno sinistro ex, o quasi, dell’Atalanta in mattinata effettuerà le visite mediche presso il Centro Sportivo della Juventus.

Lo step successivo sarà la firma sul contratto e subito in campo per il primo allenamento. Per il difensore romano, che dovrebbe indossare il numero 13, si prospetta già la prima da titolare Domenica 6 Genniaio, visto la squalifica di Lichsteiner e l’assenza di Asamoah per la Coppa d’Africa.

Redazione Social Football

Lazio, Tare in Inghilterra per convincere Frank Lampard

Standard

La Lazio cerca il colpaccio di mercato. Ighli Tare è volato in Inghilterra per cercare di convincere Frank Lampard a trasferirsi alla Lazio già nel mercato di Gennaio. Il centrocampista inglese è in scadenza di contratto, e sulle sue tracce di sono club Russi e Cinesi che sono pronti ad accaparrarselo. L’offerta della Lazio si aggirerebbe intorno ai 2,5 milioni netti per tre anni, molto simile a ciò che percepisce già Miroslav Klose.

Tare nei prossimi giorni incontrerà di nuovo l’entourage del calciatore per cercare una soluzione per chiudere l’affare, che consentirebbe a Lampard (a segno con una doppietta nell’ultima di campionato in casa dell’Everton) di rimanere in un calcio di alto livello, per puntare ai prossimi mondiali. Altrove guadagnerebbe di più, a andrebbe a finire in un calcio sicuramente meno prestigioso.

Everton v Chelsea - Premier League

Redazione Social Football

Punto Napoli: a Siena torna la vittoria, ma senza convincere. Ora tocca a Bigon

Standard

184712126-e8c91128-4a84-458d-9a33-4e513ec420d5

di Carmine Guarino

Dopo la doppia mazzata firmata Bologna e le sentenze per il processo Calcioscommesse, il Napoli dimostra di esserci ancora. Pur non convincendo a pieno e non proponendo un calcio spumeggiante, gli uomini di Mazzarri battono 2-0 il Siena a domicilio e riprendono il cammino in Campionato.

La partita – Dopo i primi 45 minuti di assoluta noia, qualche spettatore avrà presentato richiesta di rimborso per il biglietto. Mazzarri manda i suoi in campo con il collaudato 3-4-1-2, mentre il neo allenatore toscano Iachini risponde con un 3-5-2 volto più che altro ad imbrigliare la manovra partenopea. La logica conseguenza è che nella prima frazione non si registra un’azione degna di nome, e che a farla da padrone sono gli sbadigli che provengono dagli spalti. Nel secondo tempo cambiano gli spartiti e la musica è diversa. Il merito è soprattutto del Napoli. Hamsik e Cavani si fanno vedere dalle parti di Pegolo che, però, è sempre pronto alla risposta. Dopo questa fiammata iniziale, i ritmi tornano ad essere da amichevole estiva e il gioco ristagna noiosamente a centrocampo. Quando lo 0-0 sembra ormai scritto, il Napoli va in vantaggio ed è il 41’ del secondo tempo. Sugli sviluppi di un corner la palla arriva ad Hamsik che offre un assist perfetto a Maggio. L’esterno di Mazzarri scarta il regalo di Natale con anticipo, e fa 0-1. Dopo pochi minuti Pandev (entrato in precedenza al posto di Gamberini col conseguente cambio di modulo) si guadagna un calcio di rigore che Cavani trasforma. Primo gol al Siena del Matador e definitivo 0-2 che chiude la partita. Per il Napoli una vittoria importante dopo settimane per niente facili, da qui potrebbe ripartire la rincorsa ad un posto Champions.

Luci –   Mercoledì dopo il gol in Coppa Italia contro il Bologna la squadra aveva esposto una maglietta con la scritta “Cannavaro e Grava” per dimostrare vicinanza ai compagni squalificati. Ieri, prima del match contro il Siena, gli azzurri si sono stretti attorno al loro allenatore Mazzarri. Due occasioni per rimarcare che il gruppo è unito e compatto, e non è cosa da poco. Quanto alla partita con il Siena l’unica luce viene dal risultato, al cospetto di una prestazione per niente esaltante.

Ombre –  Il Siena non ha mai impensierito i partenopei e questo potrebbe essere una nota di merito, se non ci fosse l’altro lato della medaglia. Il Napoli, infatti, non è mai riuscito ad imporre una netta supremazia contro una squadra che ha badato semplicemente a non prenderle. Se Maggio non avesse spinto dentro quel pallone di Hamsik, ora si starebbe a parlare dell’ennesimo flop della squadra azzurra.

Quello che verrà –  L’impressione è che la sosta sia una manna dal cielo. I giocatori sembrano stanchi fisicamente e mentalmente dopo le ultime settimane travagliate e un po’ di riposo gioverà sicuramente. Importante, comunque, non staccare del tutto la spina perché il 6 Gennaio al San Paolo arriva la Roma di Zeman e servirà il migliore Napoli.

Occhio al mercato – Se questo per i giocatori è il momento del riposo, per Bigon

comincia il lavoro duro. Con Cannavaro out, Aronica promesso al Palermo e Campagnaro partente destinazione Inter (anche se dovrebbe partire a Giugno) la difesa azzurra ha bisogno di ritocchi. Il primo nome sulla lista del d.s. napoletano è quello di Neto, difensore del Siena. Ieri Bigon ha approfittato del match contro i toscani per cominciare a gettare le basi per la trattativa che, tuttavia, non sembra facile. Per il difensore portoghese  Antonelli, d.s. del Siena, chiede non meno di 7-8 milioni. Il nome a sorpresa potrebbe essere quello di Rolando, difensore centrale del Porto accostato in passato a Inter e Milan. Da allora la valutazione del giocatore è scesa notevolmente e ci sono spiragli per trattare il prestito oneroso con diritto di riscatto. Capitolo vice Cavani: i nomi soliti sono Acquafresca del Bologna e Nenè del Cagliari, con Cellino che non si rassegna assolutamente a perdere uno dei suoi pupilli. Il nome nuovo potrebbe arrivare dalla Svizzera e corrisponde a Bobadilla dello Young Boys che in Europa League ha fatto faville contro l’Udinese.

In Inghilterra sono sicuri: Balotelli è in vendita

Standard

images

E’ l’indiscrezione che sta tenendo banco nella giornata di oggi l’Inghilterra calcistica.  Secondo il Daily Mail la dirigenza del Manchester City si sarebbe decisa a lasciare andare il talento italiano, di comune accordo con Mancini.

Le ultime deludenti prestazioni, sommate ai diverbi con il tecnico e con tutto l’ambiente citizens, non hanno fatto altro che aumentare i mugugni intorno al calciatore.

La vera notizia è il deprezzamento del valore di Balotelli. Acquistato per 24 milioni di euro poco più di due anni fa, sembrerebbe che il prezzo del cartellino sia sceso addirittura a dieci. Il club ora non aspetta altro che l’apertura della finestra di calciomercato di Gennaio, quando inzierà l’asta per assicurarsi il calciatore.

Chissà che SuperMario non sia pronto a prendere un aereo in direzione Italia.

Redazione Social Football