Archivi tag: paris saint germain

On air “L’Europa che conta”

Standard

In onda una nuova puntata de “L’Europa che conta” sulla web radio.

Attenzione rivolta ai big match del week-end calcistico: lotta scudetto Napoli-Juve, scontri importanti in chiave champions come Milan-Lazio e Catania-Inter. Speranze di rimonta per la Roma nel posticipo contro il Genoa.

Calcio estero: ci sono spiragli per riaprire la premier? In Germania il Bayern è sempre più lontano. Grande attesa per un altro clasico Real-Barça. La Ligue One entra nel vivo.

In chiusura rubrica sui pronostici per le scommesse.

In studio: Michele De Angelis, Alberto Rossi e Giampaolo Caldarini

Per ascoltare la puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast CLICCA QUI

Scontro Ancelotti-Menez: “Se non sta bene qui può andarsene!”

Standard

NEWS_1333921587_menez

E’ il caso che sta tenendo banco in questi giorni nella Parigi calcistica. La rottura tra il tecnico italiano ed il talento francese ex Roma è ormai di dominio pubblico, con la probabile conseguenza di un addio a fine stagione da parte dell’attaccante.

Il tutto comincia a Gennaio quando il PSG presenta il nuovo acquisto Lucas, il quale, in poche settimane, leva il posto da titolare proprio a Menez. Il transalpino non ci sta, ma invece di riguadagnarsi la fiducia del tecnico a suon di ottime prestazioni, si fa notare soprattutto per la poca voglia impiegata negli allenamenti ed in campo, come nell’ultimo incontro di Champions League contro il Valencia. Ed è proprio dopo questa partita che Ancelotti perde la pazienza, ottenendo le scuse da Menez nello spogliatoio davanti a tutta la squadra.

Menez è stato fondamentale nella prima parte della stagione, con gol importanti che spesso hanno risolto situazioni complicate. Ma ora deve rendersi conto che nel Psg c’è concorrenza e che il posto bisogna guadagnarselo. Ha capito di non aver adottato il giusto atteggiamento, ma se dovesse continuare a essere insoddisfatto a giugno potrà chiedere di essere ceduto. Lo considero comunque un grande giocatore.

Ad alimentare la polemica ci pensa il procuratore, Jean-Pierre Bernès, “Menez deve imparare a gestire la concorrenza e a reagire meglio, ma non mi pare che quando Pastore, costato una valanga di milioni, faceva il muso lungo gli venisse rimproverato lo stesso atteggiamento“, facendo un chiaro riferimento al comportamento della dirigenza, in particolare a Leonardo, reo di non aver protetto abbastanza il calciatore voluto fortemente proprio da lui la scorsa stagione.

L’ex allenatore dell’Inter non ha ancora preso una posizione sull’accaduto, in particolare sul futuro del calciatore, in virtù del fatto che anche la sua poltrona, come la panchina di Ancelotti, è in bilico.

Tutti e tre con un futuro da scrivere perchè, come dice il brasiliano, “nel mondo del calcio nessuno è indispensabile“.

Redazione Social Football

On air “Il punto di Michele Plastino del martedì” e “Football Underground”

Standard

On air il punto di Michele Plastino del martedì.

Per ascoltarela puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast di “Football Underground” CLICCA QUI

Per scaricare il podcast de “Il Punto Di Michele Plastino” CLICCA QUI

Queste le modalità per contattare Michele Plastino che vi risponderà durante la trasmissione.

Facebook: Michele Plastino pagina ufficiale

Twitter: @Michele Plastino.it

e mail: micheleplastino@libero.it

A seguire Football Underground, consueta trasmissione su Premier League e Ligue 1. In studio Giuliano Corridori ed Edoardo Iannone.

Per ascoltare la puntata:

Per scaricare il podcast:

Social Football Web Radio : On Air “Football Underground”

Standard

On air la nuova puntata di Football Underground: Giuliano Corridori e Andrea Bertoli approfondiscono la Premier League, la Ligue 1 e le Nazionali:  il duello tra Manchester United e Manchester City, la crisi del Chelsea, la fuga del Paris Saint Germain, lo scandalo dell’assegnazione dei Mondiali al Qatar, le amichevoli Inghilterra – Brasile e Francia – Germania, la Coppa D’ Africa.

Per ascoltare la puntata http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast di “Football Underground” CLICCA QUI

Per scaricare il podcast de “Il Punto Di Michele Plastino” CLICCA QUI

Beckam, soldi in beneficenza

Standard

beckam

 

David Beckam ha deciso di devolvere il suo stipendio in beneficenza. Durante la conferenza stampa di presentazione al Parco dei Principi, l’ex capitano della nazionale inglese ha dichiarato che “per i primi cinque mesi” al Paris Saint Germain non prenderà lo stipendio. Soldi che, come dichiarato dallo Spice Boy “saranno donati ai bambini in difficolta”.

Il nuovo acquisto della squadra francese, come ha spiegato il presidente Al Khelaifi, “si unirà per cinque mesi, fino al 30 Giugno prossimo”. Per questo arco tempo, quindi, l’ex giocatore dei Los Angeles Galaxy ha affermato che la sua retribuzione andrà alle persone in difficoltà economiche, in particolare ai bambini.

Un gesto non usuale nel mondo del pallone che fa seguito alla sua decisione di essere voluto diventare ambasciatore del calcio in Usa. In merito alla scelta di devolvere i soldi in beneficenza Beckam ha dichiarato di essere ”orgoglioso di poter aiutare i bambini in difficoltà, e’ stata una decisione presa di comune accordo e mi e’ sembrata un’ottima idea”.

Che sia un’operazione pubblicitaria per uno dei calciatori più noti e affermati oltre che una vera e propria icona del marketing?

Redazione Social Football

Ultim’ora calciomercato: ufficiale Beckham al PSG

Standard

Al PSG mancava Beckham per completare l’album delle figurine. Il centrocampista inglese, sulla soglia dei 38 anni approda nel campionato francese, e rimpingua il cast stellare del Paris Saint Germain. Svincolato, Beckham troverà Ancelotti, che già lo aveva avuto al Milan.

La presentazione oggi alle ore 17

David Beckham

 

Redazione Social Football

PSG: furia Leonardo

Standard

leonardo1

Aria pesante quella che si respira in casa del Paris Saint Germain dopo la sosta natalizia.

Alla ripresa degli allenamenti, previsti a Doha, in Quatar, i sudamericani Pastore, Lavezzi e Lugano si sono presentati con un giorno di ritardo senza aver chiesto il permesso alla società.

La questione ha fatto infuriare il Direttore Sportivo Leonardo, il quale non si aspettava questo tipo di comportamento proprio dai tre campioni: “Lugano, Pastore e Lavezzi sono arrivati con un giorno di ritardo e, ovviamente, non siamo felici per nulla di questo. Non è giusto, perchè non era previsto così, adesso vedremo cosa fare. Nenè era l’unico che aveva il permesso di arrivare il 30 dicembre, ma non di certo loro 3:ancora non li ho visti, ma hanno sbagliato stavolta”. 

Il brasiliano risponde, ironicamente, alla domanda su un’eventuale multa :”Punirli? Vediamo cosa potremo fare adesso. Siamo in Francia del resto, non è facile applicare sanzioni, purtroppo”.

Lasciatosi alle spalle un 2012 pieno di polemiche, il nuovo anno non inizia nel migliore dei modi per l’ex allenatore di Milan ed Inter.

Redazione Social Football