Archivi tag: premier league

Social Football Web Radio: on air “Speciale Giovedì”

Standard

In onda su Social Football Web Radio “Speciale Giovedì

Approfondimenti semifinale Coppa Italia, Inter – Roma. Analisi sulla 37a giornata di serie b. Premier League, recuperi della 29a giornata, quarti di finale Coppa di Francia, semifinali Coppa di Germania (Dfb Pokal), quarti di finale Coppa di Russia

In studio: Edoardo Iannone, Patrizio Marcoccio e Marco Marini.

Per ascoltare la puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast CLICCA QUI

On air “L’Europa che conta”

Standard

Nuova puntata de “L’Europa che conta” sulla web radio.

Spazio dedicato alla nazionale italiana per gli impegni della settimana. Punto della situazione dei diversi campionati europei, fermi per la sosta.

Consueto angolo dei pronostici per le scommesse.

In studio: Alberto Rossi e Giampaolo Caldarini

Per ascoltare la puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast CLICCA QUI

Punto Premier League: lo United vola sempre più in alto, il Tottenham crolla di nuovo

Standard

273623

Di Marco Mottini

30° giornata di Premier che segna importanti movimenti in tutti i reparti della classifica.

Nella lotta per il titolo, ormai segnata da diverse settimane, lo United fa l’ennesimo passo in avanti battendo in casa il Reading per 1-0 ed approfittando della sconfitta del City. Partita giocata su ritmi blandi, sbloccata grazie a Ronney dopo un’importante progressione di Rio Ferdinand e 3 punti messi in cassaforte che consentono a Sir Alex di portarsi a +15 sul secondo posto. Per il Reading sconfitta pesante che blocca la squadra al penultimo posto in classifica, aspettando, dopo il rifiuto di Di Matteo, l’arrivo in panchina di Paolo Di Canio. Il City da l’addio definitivo al sogno scudetto, perdendo a Goodison Park 2-o contro un Everton sempre più lanciato in zona Europa League. La squadra di casa prende subito in mano il ritmo del gioco, non concedendo quasi nulla agli avversari in tutti i 90′ grazie anche al non-gioco della banda Mancini, che crolla sotto le reti di Osman e Jelavic.

In zona Europa il risultato più eclatante è la sconfitta del Tottenham in casa contro l’Everton. Gli Spurs, al terzo risultato negativo consecutivo tra campionato e coppa, cominciano bene la gara portandosi più volte in area di rigore, ma la regola dell’ex punisce di nuovo: ad inizio ripresa proprio Berbatov segna il gol che regalerà i 3 punti all’Everton e che porterà la squadra di Villas Boas a farsi superare dal Chelsea, vittorioso nel derby contro il West Ham grazie al 200° gol con la maglia dei Blues di Lampard e del belga Hazard. Occhi puntati anche sull’Arsenal: il 2-0 inflitto allo Swansea nel finale permette a Wenger di portarsi a 4 punti dal quarto posto ed a sognare la Champions, tenendo presente che le due londinesi, a differenza del Tottenham, hanno una partita in più da giocare. Niente da fare, invece, per il Liverpool che si stacca dal treno Champions rimanendo aggrappato a quello per l’Europa League: l’inaspettata sconfitta per 3-1 contro il Southampton crea malumore in casa Reds, che si vedono superare in classifica dai cugini dell’Everton e chiude un periodo di ripresa che stava riportando la squadra in alto.

Nella lotta salvezza, invece, quest’ultimo turno di campionato porta dei risultati che hanno il sapore della sentenza: le sconfitte di Reandig e QPR lasciano le due squadre a quota 23 punti a -7 dal quart’ultimo posto occupato dall’Aston Villa, che agguanta un’importante vittoria proprio contro la squadra di Redknapp, mentre il Wigan batte a sorpresa 2-1 il Newcastle e mantiene aperte le speranze di conquistare una difficile rimonta.

Risultati:

Everton-Manchester City 2-0
(32′ Osman, 93′ Jelavic)

Aston Villa-QPR 3-2
(23′ Jenas (Q), 47′ Agbonlahor (A), 59′ Weimann (Q), 74′ Townsend (Q), 81′ Benteke (A))

Southampton-Liverpool 3-1
(6′ Schneiderlin (S), 33′ Lambert (S), 45′ Coutinho (L), 80′ Rodriguez (S))

Stoke City-WBA 0-0

Swansea City-Arsenal 0-2
(74′ Monreal, 90′ Gervinho)

Manchester United-Reading 1-0
(21′ Rooney)

Sunderland-Norwich City 1-1
(26′ Hoolahan (N), 40′ Gardner (S))

Tottenham-Fulham 0-1
(52′ Berbatov)

Chelsea-West Ham 2-0
(19′ Lampard, 50′ Hazard)

Wigan-Newcastle 2-1
(18′ Beausejour (W), 72′ Santon (N), 90′ Kone (W))

Classifica:

Manchester United 74*, Manchester City 59*, Chelsea 55*, Tottenham 54, Arsenal 50*, Everton 48*, Liverpool 45, WBA 44, Swansea City 40, Fulham 36*, Stoke City 34, Norwich City 34, West Ham 33*, Newcastle 33, Sunderland 31, Southampton 31, Aston Villa 30, Wigan 27*, Reading 23, QPR 23.
*una partita in meno

On air “Il punto di Michele Plastino” e “Football Underground

Standard

On Air il punto di Michele Plastino del martedì. A seguire nuova puntata di “Football Underground” con Giuliano Corridori ed Edoardo Iannone.

Per ascoltare la puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast di “Football Underground” CLICCA QUI

Per scaricare il podcast de “Il Punto Di Michele Plastino” CLICCA QUI

Queste le modalità per scrivere a Michele che vi risponderà durante la trasmissione:

Facebook: Michele Plastino Pagina Ufficiale

Twitter: nel messaggio a @MichelePlastino

E-mail: micheleplastino@libero.it

Punto Premier League: sorridono le due di Manchester, il Tottenham sempre al terzo posto

Standard

lmd108-225-2013-214820-high-jpg

Di Marco Mottini

Anche nella 28° giornata di Premier non cambia nulla nelle zone alte della classifica, con le due squadre di Manchester che giocano un campionato a parte, mentre in zona Champions si cominciano ad avere importanti certezze, soprattutto dopo l’ennesimo derby di Londra.

Tottenham ed Arsenal si affrontato a White Hart Lane per giocarsi l’ingresso nell’Europa che conta. La squadra di Villas  Boas si conferma sempre di più terza forza del campionato, chiudendo la pratica nei primi 45′ di gioco grazie al vantaggio del solito Bale, 16° centro stagionale, ed al raddoppio di Lennon. A nulla serve il gol di Mertesacker, soprattutto ad evitare le critiche cadute su Wenger al fischio finale. Terzo posto consolidato per gli Spurs, mentre per l’Arsenal, a -5 dal dal Chelsea, diventa sempre più difficile conquistarsi un posto Champions. Proprio la squadra di Benitez approfitta dello scivolone dei Gunners, vincendo per 1-0 in casa contro il WBA grazie al nuovo arrivato Demba Ba. Partita che comunque non soddisfa la tifoseria, sia per il ricordo ancora caldo della sconfitta di pochi giorni fa con il City, sia per il brutto gioco visto in campo nelle ultime settimane. La contestazione verso l’allenatore spagnolo non si ferma, mentre più volte dagli spalti sono partiti cori in favore dell’ex Mourinho.

A Manchester, invece, le cose non cambiano. Lo United si sbarazza con grande facilità del Norwich con un secco 4-0, regalando la prima tripletta a Shinji Kagawa, e chiudendo la partita con un tiro da fuori area di Rooney. Il City è ospite dell’ Aston Villa nel Monday Night. La squadra di Mancini, oltre ad infastidire i rivali dello United, devono guardarsi le spalle dal Tottenham per mantenere inalterato il distacco dal 3° posto. A portare i 3 punti a casa ci pensa Tevez nel finale del primo tempo, mettendo a segno l’1-0 che varrà la vittoria finale e lasciando a +12 la distanza dal primo posto.

In coda alla zona Champions sorridono sia Everton che Liverpool: i primi vincono per 3-1 al Goodison Park contro il Reading, confermando quanto di buono fatto fin qui in campionato. I Reds, invece, vincono in scioltezza in casa del Wigan 4-0, grazie alla tripletta del capocannoniere Suarez. Da sottolineare l’ottima prova dell’ex Inter Coutinho, autore di 2 assist.

Vittoria importante per lo Swansea contro il Newcastle. La rete all’ 86′ di Moore permette alla squadra di Laudrup di agganciare il WBA e sperare nell’ingresso in Europa League. Anche il West Ham conquista 3 punti fondamentali battendo per 1-0 lo Stoke City in trasferta, andando a recuperare punti proprio ai Potters.

In coda l’unica vittoria è quella del QPR sul Southampton. Risultato inaspettato, grazie al 2-1 siglato da Jay Bothroyd dopo i gol di Remy e Ramirez. 3 punti importanti per i ragazzi di Redknapp, bravi ad approfittare dei passi falsi di Reading e Wigan, accorciando le distanze dal terz’ultimo posto e continuando a sognare una salvezza difficile, ma non impossibile.

Unico pareggio il 2-2 tra Sunderland e Fulham allo Stadium of Light, con gli ospiti bravi a portarsi al doppio vantaggio dopo 34′. Ma i Black Cats riescono subito a rialzarsi accorciando prima le distanze con il rigore di Gardner e poi, a mezz’ora dal fischio finale, a pareggiare grazie ad un tiro dal limite dell’area di Sessegnon.

Risultati:

Chelsea-Wba 1-0 [28′ D.Ba]

Everton-Reading 3-1 [42′ Fellaini, 59′ Pienaar, 66′ Mirallas, 84′ R.Kanu (R)]

Manchester United-Norwich City 4-0 [46′, 76′ e 87’Kagawa, 90′ Rooney]

Southampton-Qpr 1-2 [15′ Remy, 45’+1′ Ramirez (S), 77′ Bothroyd]

Stoke City-West Ham 0-1 [48′ Collison]

Sunderland-Fulham 2-2 [16′ Berbatov rig. (F), 34′ Reither (F), 37′ Gardner rig., 70′ Sessegnon]

Swansea-Newcastle 1-0 [85′ Moore]

Wigan-Liverpool 0-4 [2′ Downing, 18′, 34′ e 49′ Suarez]

Tottenham-Arsenal 2-1 [37′ Bale, 39′ Lennon, 51′ Mertesacker (A)]

Aston Villa-Manchester City 0-1 [45’+1′ Tevez]

Classifica:

Manchester United 71, Manchester City 59, Tottenham 54, Chelsea 52, Arsenal 47, Everton 45, Liverpool 42, Swansea 40, Wba 40, Fulham 33, Stoke City 33, West Ham 33, Norwich City 32, Sunderland 30, Newcastle 30, Southampton 27, Aston Villa 24, Wigan 24, Reading 23, Qpr 20

Punto Premier League: United con il titolo in tasca, le londinesi in lotta per la Champions

Standard

Man-United-Vs-Everton-2

Di Marco Mottini

26° giornata di Premier segnata dal definitivo allungo dello United sul City, arrivato a +12 sui rivali con il 20° titolo cucito per metà sulla maglia.

All’Old Trafford i ragazzi di Ferguson ospitano l’Everton, pronti a non regalare niente agli avversari. Ma dal primo minuto di gioco c’è solo una squadra in campo: i Red Devils già al 9′ potrebbero andare in vantaggio, ma il palo salva i Toffes dalla botta sicura di Van Persie. Pochi minuti dopo, però, la fortuna gira dalle parti di Giggs: dopo il controllo e tiro del gallese il pallone tocca di nuovo il legno della porta ma, questa volta, cambia traiettoria e si insacca alle spalle di Howard. Nessuna reazione degli ospiti, con lo United che domina per l’intero arco della partita, chiudendo il match al 45′ con il solito Van Persie che blocca il punteggio sul 2-0.

Una macchina da guerra la squadra di Sir Alex, a cui neanche il City riesce a tener testa. La banda di Mancini arriva al St. Mary’s Stadium ospite del Southampton. Gara caratterizzata dai grossolani errori in difesa da parte di Barry, autore anche di un autogol nel finale, e di Hart che aiutano la squadra di Pochettino ad imporsi per 3-1, regalando una prova maiuscola ai suoi tifosi. Addio al titolo, con un Mancini furioso al termine dei 90′ : “Voglio solo giocatori pronti a lottare nelle ultime 12 partite. Cambierò diversi elementi per la prossima partita, contro il Southampton non abbiamo lottato su ogni pallone, sono davvero arrabbiato, molti giocatori mi hanno deluso.

Per la zona Champions ormai si gioca tutto a Londra. Il Chelsea annienta con un secco 4-1 il Wigan in casa, con le reti di Ramires, Hazard, Lampard e Marin, portandosi a -4 dal City, con lo scontro diretto previsto per la prossima giornata. Il Tottenham da spettacolo al White Hart Lane contro il Newcastle. Man of the match, come al solito, Gareth Bale che nelle ultime giornate torna ad esprimersi sui livelli di 2 anni fa, autore di una doppietta che regala il 2-1 agli Spurs. Ennesima partita di sofferenza, invece, per Wenger: l’Arsenal riesce a mantenere l’1-0 siglato da Cazorla al 36′ fino al termine della partita, subendo gli attacchi del Sunderland nell’ultimo quarto d’ora. 5° posto e rincorsa all’Europa che conta.

Nella lotta per non retrocedere l’Aston Villa ritrova la vittoria contro il West Ham, approfittando del passo falso di Reading, Wigan e QPR (sconfitti rispettivamente da Stoke, Chelsea e Swansea) facendo un passo avanti in classifica ed avvicinandosi a Norwich e Fulham, rimasti sullo 0-0 nello scontro diretto.

Monday Night tra Liverpool e WBA. Gli uomini di Steve Clarke tengono testa ad un ottimo Liverpool, riuscendo a portarsi prima in vantaggio con McAuley all’ 81′ e poi a gelare Anfield Road con Lukaku poco prima del fischio finale. Brutto stop per i Reds, soprattutto dopo le ottime prestazioni viste contro Arsenal e City.

Risultati:

Aston Villa-West Ham 2-1
Chelsea-Wigan 4-1
Liverpool-West Bromwich 0-2
Manchester Utd-Everton 2-0
Norwich-Fulham 0-0
Southampton-Manchester City 3-1
Stoke City-Reading 2-1
Sunderland-Arsenal 0-1
Swansea-QPR 4-1
Tottenham-Newcastle 2-1

Classifica:

Manchester Utd. 65, Manchester City 53, Chelsea 49, Tottenham 48, Arsenal 44, Everton 42, Swansea 37, West Bromwich 37, Liverpool 36, Stoke City 33, West Ham 30, Fulham 29, Sunderland 29, Norwich 29, Southampton 27, Newcastle 27, Aston Villa 24, Reading 23, Wigan 21, QPR 17

On air “Il punto di Michele Plastino del martedì” e “Football Underground”

Standard

On air il punto di Michele Plastino del martedì.

Per ascoltarela puntata: http://213.175.198.64/~tv3/socialfootball.it/web-radio_socialfootball5.htm

Per scaricare il podcast di “Football Underground” CLICCA QUI

Per scaricare il podcast de “Il Punto Di Michele Plastino” CLICCA QUI

Queste le modalità per contattare Michele Plastino che vi risponderà durante la trasmissione.

Facebook: Michele Plastino pagina ufficiale

Twitter: @Michele Plastino.it

e mail: micheleplastino@libero.it

A seguire Football Underground, consueta trasmissione su Premier League e Ligue 1. In studio Giuliano Corridori ed Edoardo Iannone.

Per ascoltare la puntata:

Per scaricare il podcast: