Archivi categoria: SCOMMESSE

Analisi, suggerimenti, dibattiti, quotazioni

Punto Lazio: Sulla scia della remuntada per volare in Europa

Standard

klose_560388092

Quattro giorni ad alta tensione per capire se sarà inferno o paradiso

Di Michele De Angelis

Finalmente i biancocelesti tornano a sorridere anche in Italia, i pochi minuti in cui è stato capovolto il match con il Catania hanno un valore che va ben oltre quello della singola vittoria.

Due gol che spazzano via le ombre di una ripresa blanda e timorosa, dopo la sosta, e che lanciano i biancoazzurri verso il match europeo che potrebbe far intravedere una prestigiosa semifinale.

Il derby è tanto vicino quanto lontano, nell’aria domenica si respirava già quel profumo di stracittadina che solo a Roma è così intenso, ma quest’anno il team capitolino dai colori del cielo ha un obiettivo più grande e prestigioso.

Tutto ciò non significa che si debba rinunciare a qualcosa…

Luci: Una squadra corta e compatta che riesce a non farsi sorprendere mai dalla velocità degli esterni siciliani, una gestione della gara che riporta ai bei tempi del girone di andata. Dopo il rocambolesco gol degli ospiti i Petkoboys non si disuniscono e mostrano grande determinazione e anche una certa freschezza atletica. Onazi ipoteca un posto fisso tra i titolari. Candreva lascia intravedere i fasti di qualche tempo fa. Ederson incanta e riporta la luce dentro l’Olimpico.

Ombre: Nel primo tempo i biancocelesti si lasciano imporre un ritmo di gara troppo blando andando a sbattere contro le barricate dei rossoblu. In alcuni tratti del match sono mancate completamente sovrapposizioni e movimenti senza palla. Hernanes si perde tra un doppio passo e una finta. Saha non sfrutta un’occasione più unica che rara e desta grande perplessità.

Quello che verrà: Poche ore e si scenderà di nuovo in campo per un appuntamento impegnativo ma alla portata del team capitolino. Il mister biancoazzurro sta recuperando i pezzi e non sembra aver intenzione di lasciar cadere per strada neanche le briciole. Intanto il derby si avvicina…

Annunci

Calcioscommesse: continuano gli interrogatori, Gegic resta in carcere

Standard

calcioscommesse

L’inchiesta Bari-bis non si ferma. Nella giornata di ieri si sono svolti gli ennesimi interrogatori: questa volta è toccato a Corrado Colombo, ex giocatore del Bari, e Fabio Brini, allenatore della Salernitana ai tempi delle partite sotto accusa. In programma anche quello di Ettore Setten, ma l’ex Presidente del Treviso non si è presentato all’appuntamento con la Procura Federale.

La giornata di oggi, invece, sarà incentrata su Vitali Kutuzov per “spiegare il significato di alcuni frasi attribuite al tecnico della Juventus Antonio Conte“.

Nel frattempo, a Cremona, il Gip Salvini ha respinto la richiesta di scarcerazione per Almir Gegic, ritenuto punto fermo delle indagini. Gli avvocati dello ‘zingaro’ speravano nei domiciliari ma, come spiega proprio Salvini, “è assai probabile che abbia voluto coprire gli aspetti più sensibili dell’indagine” riferendosi in particolare all’incontro tra Lazio e Genoa.

Per lunedì prossimo è stato disposto un incontro tra lo slavo e Carlo Gervasoni,  che potrebbe portare al punto di svolta nelle indagini.

Redazione Social Football

Calcioscommesse: convocati Conte e Ranocchia

Standard

Conte-verso-appello_h_partb

Continua l’inchiesta sul calcioscommesse. Questa volta Palazzi convoca di nuovo Antonio Conte. Dopo aver pagato con 3 mesi di squalifica per le vicende legate ai suoi trascorsi sulla panchina del Siena, ora l’allenatore della Juventus viene richiamato per dare chiarimenti nel periodo in cui allenava il Bari, in particolare per le partite sotto inchiesta Bari- Treviso del 11 Maggio 2008 e Salernitana-Bari del 23 Maggio 2009.

Diversi giocatori confermarono in passato che entrambe le partite erano state vendute, ma lo stesso Conte il 6 Settembre scorso dichiarò di essere all’oscuro di tutto ” Quello che sto scoprendo è una vergogna, se lo avessi saputo, gli staccavo la testa una alla volta. Ma un allenatore come fa, come fa! “. Il tecnico verrà ascoltato in Procura l’11 Marzo.

Nella stessa inchiesta verrà interrogato anche Andrea Ranocchia il 7 Marzo, ma la data potrebbe slittare per l’impegno in Europa League con l’ Inter. Il difensore nerazzurro dovrà dimostrare di non essere a conoscenza della combine con la Salernitana, decisa dalla squadra in una riunione nello spogliatoio.

Redazione Social Football

 

Calcioscommesse: controlli su dirigenti ed allenatori di A

Standard

3910794477

Giorni caldi in quel di Cremona. Dopo l’arrivo dello zingaro Admir Sulic ieri mattina a Milano, oggi il PM Di Martino ha richiesto una proroga alle indagini per poter effettuare nuovi controlli su 44 indagati. Tra i nomi più importanti spiccano di nuovo quelli di Signori, Doni, Bellavista e Bettarini.

Grazie ad una rogatoria ungherese si dovrà spiegare cosa è accaduto in determinate partite già sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti, mettendo sotto controllo più di 200 apparecchiature informatiche per nuovi accertamenti sui tabulati.

Sono avvenute di recente nuove iscrizioni. E’ ancora in corso di identificazione un personaggio che teneva i contatti tra il sodalizio e dirigenti e tecnici delle squadre di A e che pretendeva per le sue prestazioni somme dell’ordine delle centinaia di migliaia di euro a partita” così spiega il tutto il PM Di Martino, lasciando presagire un nuovo scossone nelle indagini.

Redazione Social Football

Calcioscommesse: si costituisce lo “zingaro” Sulic

Standard

scommesse_calcio_scommesse_polizia_di_martino_roberto_last_bet_ansa

Dopo Gegic un altro zingaro arriva in Italia. In mattinata è atterrato a Milano Malpensa Admir Sulic, considerato elemento chiave nell’inchiesta Last Bet sul calcioscomesse.

Prelevato all’aeroporto dal Servizio Centrale Operativo, lo sloveno deve rispondere all’accusa di ‘reato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva aggravata dal nesso della transnazionalità’.

Sulic ha trascorso un lungo periodo di latitanza a Singapore, in stretto contatto con altri esponenti di vertice dell’organizzazione transazionale, tra i quali un noto cittadino di Singapore.” afferma in una nota la Polizia. Leggendo le carte delle indagini, emerge il diretto coinvolgimento del soggetto nel gruppo criminale internazionale nell’alterazione di competizioni calcistiche, anche nei campionati professionistici italiani nelle stagioni sportive 2009/10 e 2010/11. 

Sulic è stato subito trasferito nel carcere di Cremona dove, nelle prossime ore, verrà ascoltato dalla Procura.

Redazione Social Football

Calcioscommesse. Da Cremona: “Lecce-Lazio gara con più prove di combine”

Standard

mauri

” Lecce-Lazio è la sfida con più riscontri tra quelle combinate. Certo, insieme con Lazio-Genoa. Il puzzle è stato ricomposto in modo minuzioso. Le indagini ora sono concentrate sui collegamenti tra Mister X e le persone già coinvolte nell’inchieste. Bisogna pazientare ancora un po’, ma qualcosa accadrà”. Questo il virgolettato di un investigatore di Cremona nell’articolo di stamane di Francesco Ceniti sulla Gazzetta dello Sport.

Per il Procuratore Roberto Di Martino, quindi, nessun dubbio: Zamperini, nel periodo della partita in questione, avrebbe soggiornato a Lecce diversi giorni, proprio nell’hotel dove transitano i giocatori del Lecce, e secondo gli investigatori, avrebbe incontrato Mauri nel ritiro della Lazio. Sempre dalle pagine della rosea si apprende che in città erano presenti anche gli ungheresi con 600 mila euro per i calciatori corrotti e Ilievsky.

Interrogato Ferrario: continuano nel frattempo gli interrogatori, ieri era il giorno di Stefano Ferrario, difensore del Lecce. La Procura di Cremona dopo aver individuato Mister X, indicato sia da Gegic che da Erodiani, è a caccia delle sue fonti, ovvero calciatori e dirigenti da cui apprendeva le soffiate di eventuali combine.

?????????????????????????????????

Il calciatore del Lecce è stato ascoltato, insieme al suo avvocat0, Antonio De Rensis, per circa 3 ore. Fu proprio Zamperini a tirarlo dentro nell’inchiesta: gli fece una proposta per alterare Lecce-Lazio, ma si vide rispondere di no. Tesi confermata anche dallo stesso Zamperini nei suoi interrogatori, ma gli investigatori sono convinti che, nonostante il ruolo marginale di Ferrario (per il quale si prefigura solo ed esclusivamente una omessa denuncia), il difensore sia a conoscenza di altri particolari determinanti per l’indagine, come ad esempio i calciatori che alla proposta di combine abbiano risposto di si.

Redazione Social Football

Calcioscommesse: l’Europol indaga su 380 gare

Standard

calcio-scommesse_620x410

425 tra dirigenti di club, arbitri, giocatori e criminali, di 15 diversi Paesi, avrebbero truccato 380 partite in Europa – due di Champions- con 2 mln di euro di proventi da corruzione. Sono i dati di un’indagine, la piu’ grande mai fatta a livello internazionale, annunciata da Europol. L’ indagine e’ stata condotta in 18 mesi in coordinamento con 5 Paesi (Germania, Finlandia, Ungheria, Slovenia, Austria). ‘Giorno triste per il calcio europeo’, dice il direttore di Europol Rob Wainwright.

Fonte: Ansa.it

Redazione Social Football